Barcellona PG. Basket Barcellona annuncia rinuncia alla B. Nuova Cestistica presenta le figure area marketing-commerciale

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Arriva la reazione tanto attesa da parte della costituenda Cestistica Barcellona, il Basket Barcellona ha fatto sapere di essere sul punto di avviare l’iter per la rinuncia al prossimo campionato di Serie B.

Nella nota della società giallorossa, si specifica che: “Lunedì, infatti, la società procederà a informare gli organi federali. Avendo appreso, a seguito delle continue note diramate a cascata dalla COSTITUENDA Cestistica Barcellona, che il Basket Barcellona rappresenterebbe un ostacolo al “nuovo che avanza”, riteniamo opportuno fare un passo indietro in modo tale da consentire al progetto di proseguire spedito.
Invitiamo inoltre il rappresentante del Costituendo sodalizio a evitare di tirare costantemente in ballo il Basket Barcellona e di coltivare il suo orticello, in modo da poter raccogliere frutti ben più rigogliosi di quelli che raccoglierebbe denigrando “gli ultimi tredici anni” di storia cestistica barcellonese che, comunque, nel bene e nel male, hanno fatto sognare e aggregato centinaia di appassionati che non hanno mai lasciato da sola la squadra.
Fino a questo momento, il Basket Barcellona ha cercato di capire quale potesse essere la soluzione possibile e migliore per il suo futuro, ma di fronte alle ripetute pressioni di chi proclama un progetto così importante, per il bene della città e degli appassionati, riteniamo opportuno sgomberare il campo, augurando le migliori fortune. Quanto a quello che concerne le nostre eventuali pendenze, precisiamo che il fatto di non avere mai preso un solo punto di penalizzazione, dimostra come tutto sia sempre andato per il verso giusto. E in ogni caso, questo aspetto riguarda solo e soltanto il nostro sodalizio e non capiamo perché debba essere oggetto delle considerazioni altrui. Considerazioni in taluni casi lesive dell’immagine di soggetti direttamente coinvolti nella gestione societaria e che saranno oggetto di valutazione da parte dei nostri legali.

Nel durante la costituenda Nuova Cestistica Barcellona, dopo la riunione svoltasi oggi alle ore 11.30 presso la Sede Sociale di via Roma a Barcellona Pozzo di Gotto fra il DG in pectore dr. Aurelio Coppolino, anche in rappresentanza dei suoi investitori incontrati ieri, e lo Staff Dirigenziale e Tecnico Serie B in pectore, in mattinata attraverso una nota faceva il punto sulla situazione: “TITOLO B – ad oggi le trattative aperte sono con le Società Giulianova, Recanati, Firenze, Venafro e Bernareggio. Le prime tre, dopo approfondimento del pool formalmente nominato mediante mandato personale dal DG Coppolino, sono da ritenersi chiuse per situazioni societarie complesse che ne sconsigliano il proseguimento nell’ottica del secondo cardine del progetto -già esposto nella conferenza stampa di venerdì 8 giugno-: sostenibilità economica (dopo programmazione e prima di condivisione e giovani). Le ultime due dipendono dalle scelte, ancora non prese, delle singole Società che legittimamente, intendono confrontarsi con Istituzioni, Tifosi ed Imprenditori prima di sciogliere le riserve ed avviare ufficialmente le trattative, che come già enunciato dalla costituenda Nuova Cestistica Barcellona, dovranno avere termine entro e non oltre mercoledì 20 giugno prossimo. Contestualmente, a favore della comunità, si ritiene opportuno sottolineare il fatto che la presenza di capitali economici non permette in maniera automatica l’acquisizione di un titolo sportivo. Esempi noti, di piazza importanti che per anni hanno cercato un posizionamento ritenuto congruo del panorama cestistico nazionale lo dimostrano: Caserta (A2), Napoli (A2), Bergamo (A2), Treviso (A2).

TITOLO B/BASKET BARCELLONA – nell’eventualità che il 20 giugno non sia possibile acquisire un titolo di Serie B, nelle more dell’Articolo 148 del Regolamento Federale della FIP, si richiede nuovamente rinuncia al titolo del Basket Barcellona. In alternativa, il dr. Coppolino a nome dei suoi investitori si rende disponibile ad acquisizione titolo sportivo del Basket Barcellona mantenendo denominazione e colori sociali, previo superamento del giudizio sub iudice per la querelle giovanili con Or.Sa Barcellona (che ha già ricevuto giudizio federale in cui viene assolta) che prevede possibile retrocessione in Serie C o possibile radiazione e previa presentazione di fideiussione bancaria per euro 1.000.000 tesi a coprire i diversi esposti con Agenzia delle Entrate, INPS, Comune di Barcellona Pozzo di Gotto, staff tecnico e roster 2017-18, fornitori, attività commerciali, altro. Su alcuni di questi, si condivide informazione circa presunte attività investigative della Polizia Giudiziaria”.

Le prime figure dirigenziali della Nuova Cestistica Barcellona, con contratto biennale, sono quelle inerenti la neo-costituita Area Marketing che lunedì 18 giugno 2018 avvierà la campagna commerciale per la stagione sportiva 2018-19.

“Come già esposto nei giorni scorsi, sia in C quanto in B ed in futuro in A, – si legge nella nota diramata nel pomeriggio – le entrate derivanti dalle partnership commerciali -non esistono più da tempo le sponsorizzazioni vecchia maniera- sono parte essenziale e fondamentale per la costruzione di un budget concreto capace di dare linfa vitale ad un progetto di medio e lungo periodo che, ribadiamo, abbiano come cardini: programmazione e sostenibilità economica (prima), condivisione e giovani (dopo).

L’Area Marketing NCB, insieme al suo GM, hanno esperienza specifica nel marketing sportivo, essendosi misurata per anni nei massimi campionati nazionali. 1.500 circa le trattative commerciali portate avanti, con circa 500 contratti sottoscritti capaci di generare introiti per oltre 3.500.000 euro.

Mariacristina Grasso è il Direttore Marketing, queste le sue parole: “Provengo dal mondo assicurativo e mi sono occupata negli anni della gestione dell’area Marketing del Basket Barcellona, della Pallacanestro Trapani e, nell’ultima stagione, della Costa d’Orlando Basket. Da sempre legata al mondo dello sport business e della comunicazione, credo fortemente nei valori della progettualità e della programmazione. Oggi mi occupo di consulenza aziendale con la mia agenzia Iadvice business solutions. Grazie al Presidente Immacolato Bonina e all’Amministratore Unico Tommaso Donato per il loro impegno nel mondo dello sport e per l’esperienza condivisa negli anni, oltreché per l’opportunità avuta. Altro doveroso ringraziamento al Presidente Mauro Giuffrè e a tutta la società della Costa d’Orlando, ottimo esempio di programmazione sportiva.

Carlo Sgro è Account Manager, queste le sue parole: “Laureato in Tecnica pubblicitaria, dopo la formativa esperienza a Treviso con il Master in Strategie per il Business dello Sport ho iniziato la mia esperienza con l’ufficio stampa del Basket Barcellona per poi coordinare insieme a Cristina Grasso l’area Marketing della Pallacanestro Trapani, del Basket Barcellona e della Costa Orlando. Mi sono sempre occupato di comunicazione attraverso diversi progetti portati avanti con serietà e pianificazione, ieri con l’ agenzia Passepartout Comunicazione & Marketing e oggi con l’agenzia iAdvice – Business Solutions”.

Giovanni Maio è, anche lui, Account Manager, queste le sue parole: “43 anni sposato e padre di Hermes. Consulente Finanziario da 10 anni, curo il patrimonio di chi decide di affidarsi a me, come se fosse frutto dei miei diretti sacrifici… questa la mia mission quotidiana. Una frase che mi rappresenta? Fai quello che puoi, dove sei, con quello che hai.”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.