Barcellona PG. Commemorato il giornalista Beppe Alfano a 26 anni dalla barbara uccisione

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Nella mattinata di oggi è stato commemorato nella città del Longano, il giornalista Beppe Alfano ucciso l’8 gennaio di ben 26 anni addietro in Via Marconi.

Proprio nel luogo dell’omicidio l’Amministrazione comunale lo ha ricordato con un discorso del Sindaco Dott. Roberto Materia e l’apposizione di una corona ai piedi della lapide dedicata al giornalista. Erano presenti la moglie Mimma Barbaro ed il figlio che sono brevemente intervenuti ringraziando i presenti e gli organizzatori di questo momento di ricordo. Fra gli altri erano in Via Marconi luogo dell’eccidio, gli Assessori Munafò, Raimondo, Pino. Presenti inoltre Autorità Militari, Croce Rossa e l’Associazione Ex Carabinieri. Il Vicario Foraneo Padre Giuseppe Currò ha pregato ed impartito la benedizione.

Il corpo di Beppe Alfano venne trovato intorno alle 22,30 dell’8 gennaio 1993 al posto di guida della sua Renault, accostata nella centrale via Marconi a pochi passi da casa sua. L’auto aveva ancora le luci accese e il cambio in folle. Il finestrino, attraverso il quale furono sparati i tre colpi di pistola, era abbassato, come se il collega stesse parlando con qualcuno. Beppe aveva soli 42 anni, era professore di Educazione Tecnica alla Scuola Media della vicina Terme Vigliatore e scriveva per il quotidiano “La Sicilia” di Catania. A distanza di ben 26 anni la sua figura è stata giustamente onorata.