Barcellona PG. La Mostra di Domenico Venuti “Le seducenti metafore della finestra sull’arte in bianco e nero”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Nel tardo pomeriggio di sabato 22 settembre 2018 è stata inaugurata nel Villino Liberty “Foti-Arcodaci” a Barcellona Pozzo di Gotto, la Mostra di Domenico Venuti “Le seducenti metafore della finestra sull’arte in bianco e nero”.

Prima dell’apertura al pubblico si è tenuto un convegno di presentazione con relazioni di varie personalità del mondo culturale. Primo intervento quello del Prof. Carmelo Eduardo Maimone, filosofo e vicepresidente provinciale dell’Accademia Nazionale del Fante, che ha organizzato l’evento con il patrocinio del Comitato Europeo Giornalisti. Maimone ha presentato al folto pubblico presente in sala gli ospiti, il protagonista della serata e soprattutto la prestigiosa critica d’arte e giornalista Maria Teresa Prestigiacomo, la quale ha di seguito preso la parola scendendo nei particolari tecnici del Venuti e delle altre due artiste che espongono due loro dipinti, Carmen Crisafulli e Morena Meoni.

Quindi lo stesso Domenico Venuti è intervenuto narrandosi sia sotto il profilo professionale che dal punto di vista artistico. Ha ringraziato per la preziosa presenza il Conte Angelo Molino della Torre Delegato ANF per Barcellona P.G., presso la cui abitazione ha esposto per la prima volta. I suoi lavori sono disegni su cartone bianco con la penna Bic.

Infine è intervenuto il poeta Renato Di Pane, segretario provinciale dell’ANF. A questo punto il pubblico ed i relatori hanno potuto godersi i lavori distribuiti nelle varie sale del Villino, al centro del quale fa bella mostra la chicca di tutta l’esposizione, ovvero una scultura del compianto Mariano Pietrini, del quale Carmelo Maimone fu sincero amico.