Barcellona PG. La Prof.ssa Maria Morganti Privitera loda il Reparto di Riabilitazione del “Nuovo Cutroni-Zodda”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

“Questo Centro di Riabilitazione é una eccellenza nel campo della Sanità grazie al Direttore Dott. Pino Quattrocchi, allo staff medico, ai fisioterapisti ma soprattutto a tutte le infermiere, più Angelo e Mike.”

Queste le parole iniziali della lettera giunta in redazione a firma della Prof.ssa Maria Morganti Privitera e relative al Reparto di Riabilitazione dell’Ospedale “Nuovo Cutroni-Zodda” di Barcellona Pozzo di Gotto (ME) nel quale la stessa è stata ricoverata in questi ultimi mesi a seguito di una brutta caduta che le ha provocato la rottura del femore. Evidentemente anche dalle nostre parti si può parlare di “buona sanità” e certamente è importante che il presidio ospedaliero sia rimasto attivo in quella che è pur sempre la seconda città della provincia di Messina per numero di abitanti, per importanza e per conseguente bacino d’utenza.

Significativa la chiusura della Prof.ssa Morganti: “Sono delle persone speciali, che alla grande professionalità aggiungono l’amore per le pazienti al 110/100. A loro ho dedicato una poesia uscita dal cuore “Angeli azzurri vestiti di bianco”.

Un ringraziamento all’amica Maria Morganti Privitera per l’importante testimonianza e per i bellissimi ed intensi versi.

 

 

                                     ANGELI AZZURRI VESTITI DI BIANCO

Quando il chirurgo finisce il suo lavoro

tu ti ritrovi infante, quasi nulla,

in dei letti che sembrano una culla,

ma arrivano dolcissime infermiere

che assieme alla dovuta terapia

ti aiutano a tornare in pochi giorni

alla tua vita ch’era andata via.

Sono come le mamme: pulizia,

cambio pigiama, cambio pannolino,

un aiuto a mangiare il tuo brodino;

mattina, sera, notte son presenti

appena col bottone fai uno squillo.

Mimma, Antonella, Cinzia, Mela, Nunzia,

Gabriella, Manuela e altre venti….

Angeli Azzurri vestiti di bianco

che aggiungono al normale protocollo

l’amore per chi e` preso dal dolore.

Grazie ragazze, a voi laurea potente

con centodieci, lode e bacio in fronte

Maria Morganti Privitera

(Poetessa)

Barcellona P.G., Novembre 2018