Barcellona PG. Matilde Crisafulli presenta “Picca sali”, il nuovo libro che è già un grande successo 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Si terrà sabato 14 settembre nell’Auditorium del Parco “Maggiore La Rosa” di Barcellona P.G., a partire dalle 17.00, la seconda presentazione del nuovo libro di Matilde Crisafulli, edito da Edizioni Smasher. 

A distanza di un mese dall’uscita del nuovo libro di Matilde Crisafulli, sono state già sfiorate le mille copie tra distribuzione e vendita. L’autrice e la stessa Casa Editrice Edizioni Smasher non si aspettavano un tale successo in così poco tempo.

Sabato 14 settembre, nell’Auditorium del Parco Urbano “Maggiore La Rosa”, a conversare con l’autrice saranno Giulia Carmen Fasolo, editrice, e Marina Quattropani, docente di psicologia clinica dell’Università degli Studi di Messina. I saluti istituzionali saranno invece curati dall’avv. Angelita Pino, assessore alla Cultura del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto. L’inizio è previsto per le ore 17.00.

“Picca sali”, come già abbiamo avuto modo di raccontarvi su questo giornale, non è un ‘qualunque libro di ricette di cucina’. Infatti, si tratta di una raccolta di ricette antiche e moderne, preparate con metodi di cottura salutari e un limitato utilizzo di sale.

La prof.ssa Marina Quattropani, anche curatrice della prefazione, ha precisato che “motivare l’ennesima raccolta di ricette di cucina non è facile, ma Matilde Crisafulli in questo libro, è riuscita a coniugare, con originalità e competenza scientifica, la sua passione per la cucina siciliana, la sua abilità di cuoca e le conoscenze che le derivano dai suoi studi di nutraceutica, farmacologia e composizione chimica degli alimenti. Le sue ricette evidenziano lo stretto legame tra l’individuo, ciò che mangia e il suo benessere fisiologico e psicologico, perché oltre al cibo entrano in gioco la cura, le attenzioni per gli altri e le relazioni interpersonali”.

Il volume, in un elegante formato 20x20cm con carta patinata a colori, è ricco di fotografie. Su questo aspetto, l’editrice Giulia Carmen Fasolo ha precisato che “i piatti raffigurati non sono stati fotografati da un professionista o in una maniera tale da abbellire la stessa fotografia. Abbiamo fatto una scelta ben precisa – continua la Fasolo – e cioè lasciare le foto originali, scattate dalla stessa autrice che ha preparato le pietanze per la sua famiglia o per i suoi amici. Lo scopo è rendere questo libro un ricettario culinario per chiunque, anche per coloro che hanno poco tempo da dedicare alla cucina o non possono avventurarsi in ricette particolari, ma vogliono preparare dei piatti semplici e salutari, con poco apporto di sale. Matilde Crisafulli ha reso tutto più umano, riducendo le complessità, ma senza venire meno alla sua professionalità”.

Ed è proprio così. Sfogliando il volumetto, infatti, emerge quanto detto. Certamente è ben chiaro che il libro è stato curato con professionalità, sia da un punto di vista redazionale che tipografico, ma mantiene quell’approccio di ‘familiarità’ che permette a chiunque di provare le ricette proposte senza pensare di dover effettuare chissà quali prove.

Inoltre, ad uno sguardo superficiale, potrebbe sembrare che nello spazio degli ingredienti siano assenti le quantità. Come fare? Quanti grammi o chilogrammi? C’è una ragione, poiché nulla nel libro è lasciato al caso. Anche per questa scelta c’è una ragione ben precisa che rende ancora più prezioso il volume e che sarà svelata durante la presentazione di sabato 14 settembre (oltre al fatto che viene indicata nelle prime pagine dello stesso volume).

Anche l’Università della Terza Età, diretta dalla Prof.ssa Tanina Caliri, ha manifestato grande soddisfazione per la propria docente. Il 9 agosto scorso, infatti, durante la prima presentazione curata anche dal dott. Mauro Ciabattini, la Rettrice Caliri ha espresso grande apprezzamento per il volume, complimentandosi per lo studio accurato sia con le Edizioni Smasher che hanno guidato l’autrice passo dopo passo sia con la stessa Matilde Crisafulli che, a distanza di anni, ha deciso nuovamente di donarsi un’opera così preziosa.

Al termine della presentazione, gli sponsor dell’evento (Pasticceria De Pasquale, Pasticceria CEA, Macelleria Sottile, Bar SAint’Honoré, Rio Bar, Sicilcarne, La Zappa e il Lombrico, Bar DOP, Ceramiche Calderone, Sofia Bakery, Lia Ci Si? e Gelato Mania) offriranno un ricchissimo buffet.