Barcellona PG. Viale degli Aranci abbandonata, Cutugno e Perdichizzi sollecitano interventi

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

L’interrogazione arriva dai consiglieri Carmelo Cutugno e Francesco Perdichizzi e riguarda lo stato di una strada di Barcellona, Viale degli Aranci. Nella stessa via, lato mare, le varie amministrazioni hanno rilasciato diverse autorizzazioni edilizie previo pagamento di correlati oneri concessori.

Secondo i consiglieri “codesta via risulta essere priva dei servizi essenziali: per quanto riguarda le unità abitative, il viale degli aranci è totalmente sprovvisto di fognatura, di conseguenza non sono presenti tombini e caditoie di convogliamento delle acque piovane, tutto ciò crea inevitabilmente parecchi disagi ai residenti di natura igenico-sanitarie. Per quanto riguarda sia la sicurezza stradale, che la sicurezza degli stessi residenti, basta semplicemente passare per rendersi conto che tale viale risulta essere completamente sprovvisto di un impianto d’illuminazione pubblica (troviamo qualche palo solo nei pressi dell’agenzia delle entrate). La mancanza dell’illuminazione, quindi, da un lato favorisce chiunque voglia compiere atti illeciti, infatti, alcune abitazioni sono già state prese di mira dai topi d’appartamento, dall’altro lato e non di poco conto, vi è il rischio concreto di incidenti stradali dovuti proprio alla carenza d’illuminazione.”

Il viale degli aranci confina lato monte con il rilevato ferroviario, proprio questo confine è delimitato da un insufficiente, quanto precaria recinzione, costituita da modesti paletti e una rete metallica. I consiglieri chiedono all’amministrazione di trovare dei fondi per migliorare il servizio fognario e di sollecitare l’ente ferroviario, affinché venga tolta quella recinzione e venga sostituita con una protezione adeguata, tipo guard rail, scongiurando maggiori rischi dovuti ad incidenti stradali.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.