Calcio. Igea Virtus sconfitta dalla cinica Palmese

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Nell’anticipo del D’Alcontres-Barone valevole per la terza giornata di ritorno del girone C di serie D, l’Igea Virtus esce sconfitta per o-2 in favore dei calabresi di Franceschini che sfruttano due tiri al 44′ e 46′ del primo tempo trovando il doppio vantaggio con Occhiuto e Trentinella, ai giallorossi non basta il buon gioco e il cuore e l’orgoglio per riagguantare il match.

Reazione nella ripresa di Allegra e compagni che cercano in tutti i modi di riaprire la gara, in mezzo un rigore non fischiato per gli igeani mentre un altro sospetto concesso alla Palmese che fallisce con Outtara.

Cronaca della gara.

Igea Virtus VS Palmese, Le formazioni:

Igea Virtus: Cascione, Allegra, Akrapovic, Dodaro, Grosso, Diamoutene, Mancuso, Giambanco, Perkovic, Pisaniello, Calabrese. All. Tedesco.
A disp: Cannizzaro, Miuccio, Asprilla, Bucca, Moussa, Mattaliano.
Palmese: Barbieri, Lavilla, Occhiuto, Cinquegrana, Bruno, Brunetti, Calivà, Trentinella, Outtara, Colica, Mistretta. All. Franceschini.
A disp: D’Angelo, Guglielmi, Magagnone, Gambi, Lucchese, Piras, Saba, Pascarella, Bonadio.

L’Igea Virtus che si dispone con il modulo 5-3-2 che si trasforma in fase offensiva in 3-5-2, difesa a tre con Diamoutene, Allegra e Mancuso, centrocampo con Pisaniello e Giambanco in linea mediana, Dodaro più avanzato, a fluidificare sulle fasce Akrapovic e Grosso, in attacco Calabrese preferito ad Asprilla, a supporto di Perkovic.

Al 10′ giallorossi in attacco con Perkovic che dalla destra mette una palla bassa insidiosa al centro dove arriva Calabrese che da terra cerca di fare il possibile, il suo tiro termina fuori di poco. Al 19′ tiro cross di Mistretta parata da Cascione. Al 29′ azione sospetta in area di rigore su sviluppi di un tiro di Perkovic, finisce a terra Dodaro. Nel durante per la Palmese esce Mistretta ed entra Gambi. Al 37′ ottima fluidità di gioco dalla trequarti con Perkovic che supera due avversari e scarica a Grosso che fa partire un cross spiovente dove arriva Barbieri. Al 44′ sugli sviluppi di un azione dalla sinistra di Outtara, giunge il vantaggio con Occhiuto che su un tiro da fuori area sorprende il portiere Cascione. Al 46′ arriva anche il raddoppio su punizione ad opera di Trentinella che su un tiro centrale non irresistibile trova impreparato Cascione.

Nella ripresa, giallorossi subito in avanti al 4′ con una palla a scavalcare al centro area dove arriva Dodaro che di prima intenzione di piatto fa partire un tiro angolato ma Barbieri salva i calabresi.

Al 8′ igeani ancora in attacco vicini alla rete, con Calabrese che fa partire un tracciante da fuori area con la sfera lambisce il palo. Al 11′ punizione di Trentinella che mette un bel cross per la testa di Ouattara che spizzica con la sfera che finisce a fil di palo. Tedesco opta per la prima sostituzioni, fuori Grosso dentro Asprilla, ed a seguire Calabrese per Moussa. Al 19′ bordata di Perkovic da fuori area, la palla termina vicino al palo destro di Barbieri. La squadra di Tedesco aumenta la pressione e il ritmo al fine di trovare il gol per riaprire il match. Al 31′ ci prova da fuori area Mancuso ma la palla termina di poco sopra la traversa. Altro cambio giallorosso fuori Giambanco dentro Miuccio. Al 38′ Igea in avanti, dopo un batti e ribatti in area il tiro violento di Akrapovic che finisce sopra l’incrocio. Nell’Igea entra anche Bucca per Pisaniello. Al 39′ sugli sviluppi di un azione dalla destra l’arbitro fischia un rigore assai dubbio in un contrasto tra Mancuso e Calivà, dal penalty Outtara si fa ipnotizzare da Cascione che compie una gran parata tuffandosi a destra e deviando la sfera. Al 48′ ci prova anche il capitano Allegra con un gran tiro che finisce di poco a lato al palo.

Ultimi 30′ di cuore, orgoglio e grinta per il gruppo giallorosso che tenta in tutti i modi di riagguantare la gara producendo diverse azioni gol ma non trovando nessun sbocco ed un direttore di gara discutibile su due episodi da rigore, così dopo 6′ di recupero arriva il triplice fischio dell’arbitro Andrea Calzavara della sezione AIA di Varese, coadiuvato da Nemanja Panic della sezione AIA di Trieste e Stefano Valeri della sezione AIA di Maniago.

Marcatori: 44′ pt Occhiuto, Trentinella 46′ pt
Ammoniti: Calabrese (IG), Ouattara e Occhiuto (PA).

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.