Calcio. Verso Igea Virtus – Rotonda, ‘match da dentro o fuori’. Carruezzo: “Gara da vincere con testa e grinta per continuare a sperare”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Cuore, orgoglio, carattere e tanta determinazione, sono principi che domani pomeriggio dovrà finalmente uscire e far valere l’Igea Virtus che affronta l’insidioso e ormai fondamentale scontro diretto con il Rotonda, in programma al D’Alcontres-Barone alle ore 15.

Si preannunciano 90′ di battaglia tra le due compagini, una vera e propria ‘resa dei conti’, tra l’ultima del torneo, i giallorossi precipitati dopo gli ultimi risultati negativi, contro la squadra penultima allenata dall’ex di turno, l’indimenticato Gianni Baratto.
Dopo una settimana di allenamenti e preparazione tecnico-tattica presso la struttura del CUS di Messina in vista di una gara che può valere una stagione per continuare a sperare. Vincere vorrebbe dire punti e fiducia al fine di giocarsi gli ultimi scontri diretti in casa e rilanciarsi in zona play-out. Alla vigilia del match, il tecnico Eupremio Carruezzo, non usa mezzi termini con il gruppo, avendo chiaro l’obiettivo di domani: “Partita da vincere a tutti i costi per poterci credere ancora.” Inoltre aggiunge il trainer giallorosso: “Fondamentale è stare attenti soprattutto ai loro calciatori di qualità. Gara da giocare con la grinta e la testa. Infine tiene a rispondere a qualche critica: “Tutto il resto sono dettagli, siamo sicuri che abbiamo lavorato bene in settimana, già da martedì anche se qualcuno dice che lavoro solo dal giovedì, ma fa niente, in queste situazioni la critica ‘giusta’ a volte si trasforma in gossip, pazienza pensiamo al match domani”.
Lista dei convocati:
Cascione, Ruggeri, Dodaro, Calabrese, Perkovic, Sylla, Diamoutene, Pisaniello, Moussa, Velardi, Grillo, Rossano, Akrapovic, Consales, Giambanco, Delvecchio, Cucchiara, Bruno, Miuccio.

Indisponibili: Cannizzaro, Grosso

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.