La II Giornata Mondiale dello Scimpanzé 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Si celebra oggi, 14 luglio 2019, la II Giornata Mondiale dello Scimpanzé, il parente più prossimo all’uomo (migliore di parecchi uomini!) e purtroppo a rischio di estinzione, infatti ne restano solamente 350mila esemplari in tutto il mondo. 

Lo “World Chimpanzee Day” è nato lo scorso anno per promuovere la conservazione e la salvaguardia degli scimpanzé selvatici e di quelli in cattività. Questa specie è stata messa in pericolo dall’azione incontrollata dell’uomo; non a caso, si calcola che nel 2030 rimarrà solo il 10% dell’habitat naturale degli scimpanzé.

È stata scelta la data del14 luglio perché in questa giornata, nel 1960, l’etologa Jane Goodall mise per la prima volta piede in quello che oggi è il Parco Nazionale di Gombe, in Tanzania, per studiare gli scimpanzé selvatici. L’obiettivo di questa giornata è sensibilizzare tutti, in particolar modo le comunità locali, sulla necessità di dover salvaguardare questo mammifero che ha così tanto in comune con l’uomo.

Gli obiettivi del “World Chimpanzee Day” sono innanzitutto festeggiare il nostro parente vivente più vicino nel regno animale; condividere la comprensione e ispirare l’azione educando il pubblico globale sulla loro unicità, importanza e somiglianza con gli umani; aumentare la consapevolezza sulle minacce che affrontano in natura, inclusi perdita di habitat, malattie e traffico di specie selvatiche e promuovere la loro cura adeguata in situazioni di cattività. Le organizzazioni fondatrici di “World Chimpanzee Day” mirano a responsabilizzare le comunità ovunque a intervenire a favore degli scimpanzé per garantire un futuro sicuro e promettente a questa specie.

Gli scimpanzé sono tenuti in cattività in una varietà di contesti, tra cui la ricerca biomedica, l’industria dell’intrattenimento, come “animali domestici” illegali o in “zoo” lungo la strada. In questi ambienti, sono privati ​​di bisogni fisici, emotivi e soprattutto sociali essenziali. Si vuol educare la gente e promuovere leggi che pongano fine a queste condizioni, aumentando il benessere e i diritti di tutti gli scimpanzé in cattività.