Messina. Lidi e movida notturna, interviene l’assessore Musolino

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

L’assessore alle attività produttive Dafne Musolino, interviene a proposito delle polemiche sollevate dalla stampa locale nei giorni scorsi, circa il presunto ritardo con cui la Commissione comunale di vigilanza avrebbe esaminato le domande per il rilascio della licenza di pubblico spettacolo richiesta dai gestori dei lidi. Con una nota, l’assessore fa sapere che soltanto tre lidi hanno fatto domanda e che, per di più, la documentazione è risultata carente.

“A seguito di verifica con l’ufficio competente, ho constatato che fino ad oggi soltanto tre lidi hanno presentato la domanda in oggetto e la Commissione si è riunita ogni volta nel giro di pochi giorni, in un caso addirittura l’indomani stesso, ma in tutte e tre le istanze i contenuti sono stati ritenuti carenti e si è ancora in attesa che i richiedenti integrino la documentazione presentata, passaggio necessario per completare l’iter finalizzato al rilascio del parere da parte della Commissione stessa. Per quanto attiene invece i locali, per i quali non è necessario il parere dell’organo comunale di vigilanza, che presentano una certificazione asseverata da un tecnico e che dichiara la possibilità di ospitare fino ad un massimo di 200 persone, preciso che saranno eseguiti controlli stringenti al fine di accertare la corrispondenza tra quanto dichiarato e lo stato dei luoghi.

OI controlli si rendono necessari per garantire a tutti i cittadini la sicurezza dei luoghi e prevenire incidenti da sovraffollamento o da assenza di dispositivi di sicurezza, che hanno causato nelle cronache recenti eventi tragici tristemente noti. Per quanto concerne la movida notturna oggi pomeriggio si svolgerà un incontro con le associazioni di categoria e i gestori dei lidi nel corso del quale l’Amministrazione comunale illustrerà i provvedimenti che intende adottare per la disciplina degli orari e per la razionalizzazione della mobilità ed il contenimento dei disagi che subisce la cittadinanza”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.