Milazzo. Il concorso di moda “Ragazza e Ragazzo dell’Anno” si arricchisce di nuove iniziative

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Con la nuova edizione del concorso 2018-2019 nasce il progetto editoriale “Ragazza e Ragazzo dell’Anno – Protagonista”: primo in assoluto nella storia del concorso.

Da quest’anno i concorrenti del concorso di “Ragazza e ragazzo dell’anno” non saranno soltanto i protagonisti della passerella ma diventeranno dei personaggi letterari, resi immortali dalla penna della scrittrice Valentina Di Salvo e dal profumo delle pagine di un libro.

Il progetto verrà presentato fra due giorni nella prima serata di selezione del concorso: il 7 dicembre al ristorante/pizzeria “Il Torchio” di Milazzo.

Primo in assoluto nella storia del contest, il lungo lavoro di scrittura verrà pubblicato alla fine della nuova edizione e includerà fotografie, particolari interviste, curiosità, retroscena e tantissimi consigli utili sul mondo dello spettacolo.

“Ragazza e Ragazzo dell’Anno” è il concorso più seguito della provincia e, ogni anno, vanta moltissimi iscritti.

Organizzato dall’Arf Spettacoli, il contest è condotto da personale qualificato tra cui spiccano Nuccia Sottile, coadiutrice e responsabile staff, e Francesco Anania, presentatore ufficiale del concorso.

“Ho partecipato al concorso con l’intenzione di mettermi in gioco – parole della vincitrice della scorsa edizione Chiara Siciliani – ma non potevo immaginare le emozioni che mi avrebbe regalato. Il concorso ha contribuito a farmi sentire più sicura di me stessa, soprattutto perché lo staff ha finito per diventare una seconda famiglia”.

I partecipanti avranno la possibilità di ottenere ingaggi pubblicitari, servizi fotografici e cinematografici, articoli e tantissime interviste.

Partecipare è ancora possibile, basta contattare la responsabile Nuccia Sottile al n. 3398254709.

 

Valentina M. Di Salvo

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.