Piccole e Medie Imprese, On Bucalo: “Riduzione cuneo fiscale sulle nostre PMI”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

La Deputata nazionale barcellonese On. Ella Bucalo sulle piccole e medie imprese, nei giorni scorsi ha incontrato una delegazione di Confimi Industria, Associazione Nazionale che raggruppa circa 28 mila imprese per 410 mila dipendenti, presente in tutta Italia con 22 associazioni territoriali e 4 nazionali di categoria. 

“Dobbiamo aiutare le piccole e medie imprese a migliorare, solo così ritorneremo ad essere competitivi con il resto dei paesi dell’Unione Europea”. Lo ha dichiarato l’On. Ella Bucalo di Fratelli d’Italia, componente della XI^ commissione “Lavoro Pubblico e Privato”. La Deputata di Barcellona Pozzo di Gotto, nei giorni scorsi ha incontrato a Roma una delegazione di Confimi Industria composta da: Mario Lucenti (direttore di Confimi Emilia), Fabio Ramaioli (direttore Confimi Industria) e da Amedeo Faino (responsabile delle pubbliche relazioni di Confimi Emilia). “Ho portato a conoscenza dei rappresentanti di Confimi Industria alcune importanti realtà siciliane e messinesi. Con la nostra esperienza e competenza possiamo sempre più essere concorrenziali con il resto dei paesi sviluppati. La politica però deve fare la sua parte, partendo dalla riduzione del cuneo fiscale: sulle nostre PMI grava, infatti, un costo del lavoro tra i più alti della C.E. Bisogna poi incentivare economicamente chi lavora e investe con l’apertura speciale e facilitata di linee di credito. Improcrastinabile inoltre la semplificazione normativa e lo snellimento delle pratiche burocratiche. Infine è essenziale l’applicazione da parte della P.A. di un serio codice degli appalti per rilanciare gli investimenti. Per iniziare a scalare la classifica bastano questi quattro punti. Messaggi chiari e inequivocabili così come è sempre stata Fratelli d’Italia”. Ha concluso la Bucalo.-

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.