Terme Vigliatore. Consiglio tra proposte di mozioni e dibattito. Conto consuntivo e bilancio previsionale: aula favorevole ad atto di indirizzo

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Si è svolta venerdì 30 agosto, una proficua ed intensa seduta di consiglio comunale della città delle Terme e dei Vivai. In un clima di dialogo costruttivo tra le parti, sono state presentate due mozioni ed aperta la discussione sui punti del conto consuntivo 2018 e bilancio previsionale 2018-2021.

Nel finale di riunione del civico consesso, il voto favorevole sull’atto di indirizzo alla giunta comunale sul conto consuntivo e il bilancio previsionale da discutere nella prossima seduta.

Presenti i consiglieri di maggioranza Stella Giunta, Fabio Valenti, Giovanni Zanghì, Emanuela Ferrara, e i consiglieri-assessori Daniele Biondo e Domenico Genovese, della minoranza Angelo Sottile, Davide Abbate e del misto Francesco Canduci. Assenti Domenico Feminò, Florinda Duci e Maria Calabrò.

Un consiglio che si apre con un minuto di silenzio in memoria della scomparsa madre del capo-gruppo di minoranza Angelo Sottile.

Dopo una prima fase in cui si è dato spazio come da programma alle interrogazioni, il consigliere Sottile ha proposto una mozione di indirizzo sul “progetto mare blu e sulla bonifica della costa con la messa in sicurezza della stessa e la previsione di una consulta turistica”. Inoltre si è proposto anche la realizzazione di un “contratto di costa con i paesi limitrofi”. Sui punti è arrivata pronta la risposta anche del capo-gruppo di maggioranza Fabio Valenti. Si è subito dopo discusso della mozione sul Prg, con lo scopo di coinvolgere i cittadini e le associazioni alla sua stesura.

In merito alla qualità delle acque della costa termense, imbeccato dal capo-gruppo di minoranza Sottile, il sindaco Domenico Munafò ha risposto sulla questione: “Non siamo all’anno zero. La nostra qualità delle acque è eccellente”. Mentre sul Piano regolatore generale, il primo cittadino ha evidenziato: “Abbiamo cercato di mettere assieme i vari tasselli. Dobbiamo aggiornarlo in base alle osservazioni approvate in modo da dare un Prg chiaro e definito ai professionisti. Sul tema inoltre, a breve faremo una riunione con tutti i tecnici”.

Il sindaco Munafò ha anche aggiunto l’operato dell’ amministrazione in termini di efficientamento energetico: “Obiettivo è arrivare all’80 per cento delle strutture pubbliche in cui siano installati pannelli fotovoltaici. E come sappiamo in diverse scuole cittadine, i progetti sono stati approvati con finanziamento già attuato”.

Si passa alla lettura e approvazione verbali della seduta dello scorso 11 luglio, in cui i consiglieri sono tutti favorevoli con 9 voti su 9.

Il punto successivo è sui debiti fuori bilancio e piano di riequilibrio, con l’analisi dello stato dell’arte e la conseguente discussione e deliberazione di indirizzo. Sul tema Angelo Sottile pone l’accento sugli interventi di somma urgenza e sulla rendicontazione dei debiti dell’ente.

Sulla domanda del consigliere di minoranza Davide Abbate riguardante la riscossione dei tributi, l’assessore alla Programmazione Economico Finanziaria, Daniele Biondo ha evidenziato che: “Siamo in possesso di dati non ancora definitivi e completi, considerato il fatto che il pagamento dei tributi è scaglionato in tre scadenze durante l’anno, dati più completi saranno diffusi dopo l’approvazione del bilancio previsionale”.

Infine sul quarto e quinto punto all’ordine del giorno: conto consuntivo esercizio finanziario 2018, analisi dello stato dell’arte e sul bilancio di previsione 2019-2021 ed atti propedeutici, l’amministrazione si è assunta la responsabilità del ritardo, precisando che sia dovuto alla difficoltà oggettiva di chiudere il preventivo considerando che: “Il nostro ente ha presentato un piano di riequilibrio – precisano – e quindi si trova in una situazione finanziaria non facile”.

In chiusura di civico consesso viene espresso un doppio voto favorevole sull’atto di indirizzo al fine di portare in tempi brevi il rendiconto e il bilancio previsionale in Consiglio e di discuterne sui punti per essere approvati.

Su quest’ultimo punto, l’assessore Biondo tiene a precisare che il bilancio previsionale è stato già approvato in giunta ed è a disposizione dei consiglieri dai primi di agosto, “ma per poterlo portare in giunta occorre il parere dei revisori dei conti che verranno in sede i primi di settembre”.

Prevista la convocazione del prossimo consiglio comunale termense verso la fine di settembre.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.