Terme Vigliatore. Sfida a due tra Domenico Munafò e Angelo Sottile, dietrofront di La Maestra. Depositate liste consiglieri e designati assessori

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Per il rinnovo degli organi amministrativi in programma il prossimo 10 giugno, sarà corsa a due per la poltrona di sindaco della città delle Terme e dei Vivai, tra il Dott. Domenico Sottile sostenuto dalla lista ‘Volare Alto’, espressione e riferimento dell’amministrazione uscente e l’Ing. Angelo Sottile di ‘Nuova Rinascita’, dopo il ritiro della candidatura di Santi La Maestra avvenuta nella tarda serata di ieri.

L’ufficialità si è avuta a mezzogiorno di oggi, termine ultimo per la presentazione delle liste dei candidati consiglieri comunali in corsa alle elezioni amministrative del 10 giugno. Ai nastri di partenza quindi due sole liste civiche a sostegno dei rispettivi candidati sindaco Munafò e Sottile, con in tutto 24 aspiranti per uno scranno nel civico consesso, e tanti giovani presenti.

Saranno 12 i seggi per cui si compete, che saranno distribuiti secondo la logica del premio di maggioranza che scatterebbe alla lista del candidato sindaco vincitore. In sostanza 8 seggi ai consiglieri della prossima maggioranza, e 4 alla minoranza. Da notare anche che un seggio spetta di diritto al candidato sindaco sconfitto, nel momento in cui raggiungesse il 20% dei voti.

Nulla di fatto per il cosiddetto ‘terzo polo’, con il susseguirsi di continui colpi di scena finiti nella serata di ieri, dopo il passo in avanti di Giovanni Torre il suo ritiro per dare spazio a Santi La Maestra, e l’annuncio dopo che nella giornata precedente aveva accettato la richiesta dei gruppi a suo sostegno di portare avanti il progetto, il dietrofront a 16 ore dalla presentazione delle liste per “motivi di natura strettamente personale”. In buona sostanza non è stata presentata la possibile lista “Sosteniamo Terme Vigliatore” con i gruppi di Torre e Costantino che non hanno avuto nemmeno più il tempo di ricompattarsi e di trovare una sintesi decidendo di restare al momento fuori dai giochi. Mentre alcuni hanno fatto il ‘salto’ nella lista di Sottile.

Si dichiara soddisfatto, dopo la presentazione della lista, il candidato sindaco Domenico Munafò, che nella serata di ieri ha incamerato anche il sostegno del gruppo Addea: “Squadra sempre più coesa e forte. La nostra lista civica, con rappresentanti sensibili alle esigenze della comunità. Puntiamo su coerenza politico-amministrativa e rinnovamento partendo dalle idee e le energie dei giovani. Orgogliosi del nostro passato, per uno sguardo reale sul futuro fatto di progetti concreti e ambiziosi”

Una campagna elettorale, per il candidato sindaco Munafò che procede spedita, finita la fase di consultazione con le varie forze politiche e le associazioni del territorio e con l’apertura dei comitati di San Biagio e Vigliatore, oggi la presentazione della lista ‘Volare Alto’ con i nomi dei candidati al consiglio comunale, un mix di diversi giovani ed esperti della politica amministrativa.

Per  il candidato sindaco Munafò, la sua ufficializzazione è stata fin dalla fine di gennaio coesa e compatta. Il candidato sindaco di ‘Volare Alto’ nella tarda serata di ieri, ottiene l’appoggio ufficiale anche dal Gruppo Addea, “dopo vari incontri ha deciso di sostenere la candidatura a sindaco del dott. Domenico Munafò, – si legge nella nota – considerato che l’impostazione programmatica del futuro governo del paese è più vicina alla visione politica socio-culturale del gruppo. Il gruppo auspica che la campagna elettorale sia incentrata sulle aspettative dei cittadini che rappresentano al di là della retorica l’unico soggetto a cui tutti i gruppi politici dovrebbero e devono rispondere delle proprie azioni. Confidiamo finite le elezioni e quindi la campagna elettorale che si torni ad essere un Paese unito, con l’obiettivo unico, dove tutti maggioranza ed opposizione concorrano al bene comune”.

La città di Terme Vigliatore nelle ultime settimane, sembra essere sempre più concentrata per interesse e curiosità sul candidato sindaco Domenico Munafò, come si vede anche dai numeri dalle risposte sul territorio e nelle sedi elettorali, oltre che dai movimenti e le interazioni sulla Pagina Ufficiale Facebook con una copertura settimanale di 7543 utenti settimanali raggiunti dai post, e la media di 2896 visualizzazioni dei video in settimana.

“Puntiamo sull’equilibrio, la linearità e coerenza politico-amministrativa e il rinnovamento partendo dalle idee e le energie dei giovani”. Il nostro slogan ‘Volare Alto’ essendo orgogliosi del proprio passato, per uno sguardo reale sul futuro fatto di progetti concreti, mantenendo i piedi per terra non trascurando diversi obiettivi ambiziosi per la meravigliosa e ricca di potenzialità, qual è la città delle Terme e dei Vivai”, spiega con convinzione e consapevolezza il Dott. Munafò.

Nelle settimane precedenti davanti ad un pubblico nutrito di sostenitori, simpatizzanti ed amici si sono inaugurate le sedi a sostegno del progetto politico-amministrativo del Dott. Domenico Munafò, a partire dal comitato di San Biagio dove sono intervenuti diversi candidati consiglieri della lista ‘Volare Alto’. “Il Lavoro fatto nel passato base per costruire il nostro futuro. Volare Alto stando con i piedi per terra insieme alla gente” non trascurando il concetto di “Umiltà per ascoltare tutti essendo figli di gente semplice ed umile che ha fatto sacrifici per raggiungere obiettivi personali e professionali”.

Sul piano del programma amministrativo: “Crediamo sui principi di linearità e coerenza politica con un gruppo che ha sempre mantenuto una rotta di governabilità in questi anni rispetto ad altri gruppi che oggi si presentano. La nostra è una Lista Civica, presente nel territorio e che fa politica per il paese senza avere colori politici. Noi non vogliamo e non consegneremo Terme Vigliatore a nessuno, facendolo diventare feudo di qualche politico che viene da fuori dal nostro paese facendo i propri interessi”. Inoltre al comitato di San Biagio è stata anche annunciata la presentazione del progetto di riqualificazione della Villa Romana dopo un attesa di oltre 40 anni, insieme all’ex assessore e candidata consigliere Florinda Duci: “Noi siamo quelli che parliamo con i Fatti”, ha chiuso così il Dott. Domenico Munafò.

Ottima risposta in termini di partecipazione, entusiasmo e calore anche all’apertura del Comitato di Vigliatore, dove sono intervenuti il presidente del Movimento Cinquesei Nino Chiofalo, il sindaco di Furnari, Maurizio Crimi che ha portato il suo sostegno al progetto. Obiettivo principale di Munafò: “Vogliamo raccogliere le istanze e le esigenze della nostra gente per portarle dentro al palazzo e cercare di trovare delle soluzioni efficaci. – continua il candidato – Sarò il timoniere di un progetto politico che accetta le sfide e il cambiamento. Su queste basi ho avviato un percorso fodato sul dialogo con tutte le forze politiche e le associazioni, formando una lista allestita nei minimi dettagli, una squadra coesa e perfetta con un organizzazione impeccabile. Infine sono convinto che abbiamo bisogno dei giovani per il nostro rinnovamento, che hanno stretto un patto forte e coerente con l’operato dell’amministrazione uscente e conoscono bene i meccanismi della macchina comunale. In quest’ottica abbiamo sposato il progetto nato anni fa dei Cinquesei, giovani che si impegnano con anima e cuore nel sociale e per la tutela dell’ambiente. Infatti a riguardo, nel nostro programma punteremo su energia rinnovabili e nuove infrastrutture per il paese.”, ha dichiarato infine il Candidato Sindaco, Domenico Munafò. “Amministrare è implementare nella realtà le nostre idee, anche se purtroppo molto spesso ti scontri con l’apparato burocratico. Tengo a precisare, al contrario di altri gruppi che noi siamo una lista civica, intesa come lista formata da rappresentanti del territorio sensibili alle esigenze della comunità e aperta a tutte le rappresentanze di realtà sociali presenti ed operanti nella cittadina, senza appartenenze politiche o partitiche, perché noi conosciamo il nostro territorio e il percorso da fare per il suo rilancio”.

Al Comune di Terme Vigliatore la prima lista e logo ad essere depositato è quella di ‘Volare Alto’, con i nomi che compongono il gruppo dei candidati consiglieri a sostegno del candidato Sindaco Domenico Munafò: 
1) Biondo Daniele
2) Crisafulli Carmela detta Carmen
3) Da Campo Mario
4) Duci Florinda
5) Feminò Domenico
6) Ferrara Emanuela
7) Genovese Domenico detto Mimmo
8) Giambò Massimo detto Massimo
9) Giunta Stella Roberta
10) Salvo Emilia Rita
11) Valenti Fabio
12) Zanghì Giovanni
Infine gli Assessori designati sono: Biondo Daniele e Genovese Domenico.

 

 

La seconda lista e logo ad essere depositato, in ordine di tempo, è quella di Angelo Sottile di ‘Nuova Rinascita’, con i candidati consiglieri:

1) Quartodecimo Gianluca

2) Trifiletti Matilde

3) Abbate Davide

4) Da Campo Carmelo

5) Porcino Daniela

6) Alesci Giovanni

7) Pantè Sara

8) Calabrò Maria Rita

9) Canduci Francesco

10) De Pasquale Giuseppe Tindaro

11) Calabrò Giuseppe

12) Pitzalis Teresa

Mentre gli assessori scelti sarebbero: Calabrò Agnese e Trifiletti Matilde.

 

 

 

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.