Barcellona PG. La Notte Antiqua 2018 al via da “U Strittu da Palumbedda”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Si è aperta sabato 15 settembre 2018 alle ore 19:00 nel caratteristico ed antico Vicolo Concordia la “Notte Antiqua di San Giovanni”, organizzata dall’Associazione Culturale “Genius Loci” insieme ad un circuito di altre realtà associative culturali cittadine che compongono il Network guidato da Bernardo Dell’Aglio.

È stato proprio il Presidente della “Genius Loci” a dare il via a questa serata tanto attesa sotto la nuova targa fatta apporre nel Vicolo Concordia: si tratta di una mattonella di argilla grezza realizzata da Maurizio  Calabrò  sulla quale è scritto “U Strittu da Palumbedda”, come popolarmente è conosciuto questo vicolo di Barcellona Pozzo di Gotto, una traversa della Via Garibaldi. Dell’Aglio ha ricordato ai presenti che si tratta della prima di 17 mattonelle che faranno bella mostra in altrettanti vicoli popolari e che rientrano nel progetto “Adotta un vicolo”. Non casuale l’utilizzo dell’argilla utilizzata per la targa, sia perché Barcellona ha una buona tradizione con le tradizionali “quartare”; inoltre è stata ricordata la figura di Domenico Lo Presti che esportò già alla metà del 1700 questa forma di artigianato a Santo Stefano di Camastra, essendo stato in qualche modo un antesignano del luogo in cui si diffuse l’utilizzo della ceramica.

A seguire Zina D’Amico ha recitato la poesia “U Brigghiu” di Nello Cassata, dedicata proprio al “brigghiu” posto proprio all’ingresso di quella che oggi è Vicolo Concordia. Versi intensi contenuti nel libro “Arancio amaro”, nei quali lo storico barcellonese umanizza un pezzo di pietra rendendolo partecipe, quasi protagonista, quale attento osservatore, delle cose belle e meno belle accadute nel corso degli anni.

Felice Mancuso, in rappresentanza dell’Accademia Artistica Musicale “Nino Pino Balotta” ha recitato versi dedicati al vicolo ed a chi vi abitò e lo frequentò.

È quindi intervenuto Franco Cassata in rappresentanza del Museo Etnostorico dedicato all’illustre padre, lodando l’operazione di Bernardo Dell’Aglio e di tutto il Network delle Associazioni Culturali, che mira a donare anima a luoghi oscuri e dimenticati.

In rappresentanza dell’Amministrazione comunale ha preso la parola Ilenia Torre, Assessore alla Cultura, la quale ha sottolineato la sinergia trasversale per il raggiungimento dell’obiettivo di questa serata, fra le associazioni e ben tre assessori, oltre alla stessa Torre impegno importante di Raimondo e Munafò, Assessori presenti alla serata.

Quindi Dell’Aglio ha ringraziato la Presidente della Fidapa Sez. di Barcellona Pozzo di Gotto Ilaria Cammaroto per aver offerto il concerto di musiche medievali delle 22,00 nella piazza che da sul prospetto laterale della Chiesa di San Giovanni. Altri ringraziamenti per Mario Benenati in rappresentanza di “Fumettomania” e per Flaviana Gullì, Presidente della Pro Loco “Alessandro Manganaro”.

Sono partite le visite guidate con Marcello Crinò, Mimmarosa Barresi e Luigi Lo Giudice per le vie, nella Chiesa del Crocifisso a cura della Pro Loco “Manganaro” e nella Chiesa di San Giovanni a cura della “Genius Loci”. Le viuzze ed i vicoli oggetto del percorso apparivano ricche di quel fascino antico e parecchi cittadini si sono goduti questa “Notte Antiqua” riscoprendo pezzi della propria storia. Non sono mancate le degustazioni e la musica con artisti di strada.