Brevi su Messina. Demolizione opere abusive a Bordonaro e novità su alloggi del villaggio Matteotti

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Secondo quanto disposto dall’assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli, su coordinamento della Protezione Civile comunale con l’apporto della Polizia municipale, prosegue l’attività di demolizione dei manufatti insistenti sul torrente Bordonaro occupati abusivamente da nuclei familiari e già colpiti da precedenti ordinanze di sgombero nel 2007 e nel 2011. La riqualificazione delle aree si inserisce nell’ambito delle decisioni assunte dal sindaco De Luca relative alla repressione e al contrasto all’abuso edilizio.

Alla presenza del vicesindaco e assessore con delega al Risanamento e alla Rivitalizzazione Urbana Salvatore Mondello si è svolta stamani a Palazzo Zanca una riunione operativa per la definizione degli interventi propedeutici alla consegna definitiva dei cinquanta alloggi del villaggio Matteotti, destinati al risanamento. All’incontro hanno partecipato, oltre al vicesindaco Mondello, il presidente di A.Ris.Me. Marcello Scurria, gli ingegneri Antonio Danzè e Santi Grillo per l’IACP, Giuseppe e Giorgio Muscarello titolari di “Consorzio Kostruttiva – Atlante impresa esecutrice”. Specificatamente si è discusso in merito all’impiantistica e al rilascio delle relative certificazioni di conformità degli impianti da parte dell’impresa esecutrice. “Ormai siamo agli sgoccioli prima della consegna definitiva degli alloggi – ha dichiarato il vicesindaco Mondello – che consentiranno ad altre cinquanta famiglie messinesi di avere un’adeguata abitazione, come già è avvenuto per altri nuclei familiari. Pur nelle grandi difficoltà amministrative e burocratiche in cui l’Amministrazione comunale si sta muovendo, si va avanti con grande determinazione consapevoli che il tema del risanamento è centrale e prioritario rispetto alle molteplici criticità della nostra amata città. Stamani sono stati avviati i lavori di collocazione della cabina elettrica e dei relativi allacci (rete elettrica esterna). Ultimata tale procedura, tra circa venti giorni si consegneranno gli alloggi”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.