Condividi:

Una gara giocata con cuore e coraggio da La Briosa Barcellona che combatte con le unghie e con i denti ma al termine dei 40′ non riesce a strappare i due punti in quel di Siena. Il match termina 98 – 91 in favore dei toscani di coach Ramagli. Per Barcellona ottime le prove di Loubeau e Migliori, autori di 58 punti insieme. In ottica classifica non è ancora tutto perduto considerando la sconfitta anche di Omegna, i giallorossi sarebbero ancora a due lunghezze dal penultimo posto.  La squadra di coach Bartocci ha l’obbligo di ripartire dalla buona prova fatta vedere stasera a Siena, in vista del prossimo delicato match in programma domenica al Palalberti nel derby contro Agrigento, nel posticipo delle 20.30.

Cronaca della gara 

PRIMO TEMPO – Barcellona inizia il match con molta determinazione.Rompe subito il ghiaccio con Migliori, che senza esitare realizza sette punti consecutivi, intervallati dalla reazione di Borsato con una tripla. Fallucca e Loubeau hanno ben impresso l’obiettivo, spingono il piede sull’acceleratore e realizzano cinque punti consecutivi, (3 – 12). Borsato cerca senza tregua la reazione dei compagni, Diliegro e Roberts rispondono prontamente e Siena accorcia le distanze fino al -4, (10 – 14). Diliegro e Ranuzzi prendono confidenza con il campo e riducono le distanze sino al -2, Loubeau e Fallucca non vogliono lasciare nulla al caso ma cercano costantemente l’apporto dei propri compagni, nel frattempo allungano nuovamente sul +7 ma Siena è sempre pronta ad accorciare il divario, (21 – 23).Il primo periodo, molto combattuto, termina sul punteggio di 24 – 25.
Bryant e Roberts cominciano il secondo periodo nel migliore dei modi, realizzano cinque punti consecutivi e volano sul +4. Bianconi firma i primi punti del secondo periodo per Barcellona ma Cucci e Bryant proseguono per la retta via senza preoccuparsi del lavoro ospite, 31 – 27. Migliori riprende il copione da dove aveva lasciato e realizza la tripla del -1, 31 – 30. Roberts realizza dalla media ma Migliori pareggia i conti, 31 – 33. Le due compagini si danno filo da torcere e danno vita ad un vero e proprio bombardamento. Quando mancano tre minuti di gioco, Siena approfitta del momentaneo silenzio siciliano e volano sul +6, (45 – 39). Vantaggio che i padroni di casa mettono in casa forte fino a fine secondo quarto, il punteggio che accompagna le due squadre negli spogliatoi è 50 – 43.
SECONDO TEMPO – Migliori non le manda a dire e dal primo possesso del terzo quarto dice la sua e realizza la tripla del -4, 50 – 46. Ranuzzi entra in campo per lottare, lo fa con le unghie e con i denti, realizza cinque punti consecutivi e distanzia così Barcellona, 55 – 46. Smith e Migliori sono in ritmo, in due realizzano nove punti consecutivi intervallati dai due di Ranuzzi. Barcellona accorcia le distanze le distanze sul -2, 58 – 56. Il solito Ranuzzi, fa il buono e cattivo tempo, non consente a Barcellona di azzerare lo scarto, è sempre pronto a mettere la pezza per tener a galla i suoi. La Briosa insegue, raggiunge ma non riesce né a mantenere né a contenere l’attacco senese. La Mens Sana approfitta di questa situazione e si riporta sul +6. La terna attribuisce un fallo tecnico a Diliegro e Barcellona dalla lunetta accorcia nuovamente le distanze. Smith e Loubeau siglano il -1, 66 – 65. Roberts però non lascia passare, prende la situazione per mano e piazza la bomba del +4. Bryant lo segue senza paura, subisce fallo per ben due volte e dalla lunetta non sbaglia. Il tabellone recita 73 – 65. Cucci allo scadere riporta Siena sul +11, 76 – 55.
Bryant vuole chiudere presto il match, apre il quarto periodo con una tripla pesantissima. Loubeau, non getta la spugna e invita i propri compagni a fare lo stesso, si alza dalla media e non sbaglia, 79 – 67. Bryant si carica la squadra sulle spalle per condurla verso la vittoria, 81 – 78. Borsato lo prende come esempio e piazza l’ennesima tripla del match, 84 – 70. Loubeau, continua per la propria strada con la speranza che i propri compagni si sblocchino, nell’attesa prova a portare avanti da solo Barcellona. Smith da segnali di vita, riceve un pallone nell’angolo, si alza e insacca il canestro del -8, 85 – 77. Roberts, Udom e Borsato fanno della Mens Sana una macchina da canestri. Loubeau, Migliori e Fallucca interrompono il silenzio giallorosso e in un batter d’occhio si riportano sul –3. Bryant riprende in mano il gioco e riporta sul +5 i suoi, 96 – 91. Il match termina 98 – 91.
Coach Bartocci: “Abbiamo giocato una partita senza due giocatori come Cefarelli e Centanni ma nonostante questo la squadra ha messo cuore e anima in campo. Chiaramente l’energia e la fisicità di Siena l’abbiamo subita soprattutto in determinati momenti del match ma nonostante questo ci siamo giocati la partita per quaranta minuti. La squadra ci ha creduto ma alla fine abbiamo pagato le rotazioni limitate.”

Mens Sana 1871 Siena – La Briosa Barcellona
(24 – 25);(26 – 18);(26 – 22);(22 – 26)

Tabellini
La Briosa Barcellona: Fallucca 14, Loubeau 29, Smith 13, Migliori 29, Maccaferri 4, Varotta , Centanni , Capitanelli, Bianconi, Pettineo; Coach Maurizio Bartocci.

Mens Sana 1871 Siena: Diliegro 14, Borsato 14, Ranuzzi 13, Roberts 17, Cucci 5, Campori n.e., Mariani , Bucarelli, Udom 4, Bryant 31; Coach Alessandro Ramagli

 

Classifica 19° giornata G V P
Givova Scafati 28 19 14 5 74
Moncada Agrigento 26 19 13 6 68
Orsi Tortona 22 19 11 8 58
Mens Sana Basket 1871 Siena 22 19 11 8 58
BCC Agropoli 22 19 11 8 58
Novipiu’ Casale Monferrato 20 19 10 9 53
FMC Ferentino 20 19 10 9 53
Lighthouse Conad Trapani 20 19 10 9 53
Angelico Biella 18 19 9 10 47
Assigeco Casalpusterlengo 18 19 9 10 47
Benacquista Ass. Latina 18 19 9 10 47
Acea Roma 16 19 8 11 42
Npc Rieti 16 19 8 11 42
Berme’ Reggio Calabria 16 19 8 11 42
Paffoni Omegna 12 19 6 13 32
La Briosa Barcellona 10 19 5 14 26

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.