Barcellona PG. Inaugurata la Mostra “Leonardo 500 e una scuola inclusiva” alla Galleria Civica “Seme d’Arancia”. Grande successo per gli studenti del Comprensivo “Capuana”

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Grande successo per gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Capuana”, i cui lavori esposti alla Galleria Civica “Seme d’Arancia” di Barcellona Pozzo di Gotto stanno riscuotendo unanimi consensi.

Parliamo della Mostra “Leonardo 500 e una scuola inclusiva”, inaugurata nel tardo pomeriggio di martedì 14 maggio e che sarà visitabile fino a domenica 19, tutti i giorni dalle 17.00 alle 20.00. “Una mostra per le famiglie” l’ha definita l’Arch. Andrea Cristelli ed effettivamente erano tantissimi i genitori, i parenti, gli amici di questi ragazzi che hanno dimostrato di avere lavorato bene e di essere tutti dei piccoli artisti.

All’apertura erano presenti la Dirigente Scolastica del “Capuana” Dott.ssa Carmela Pino, l’Esperto alla Cultura dell’Amministrazione Comunale Avv. Salvatore Scilipoti, il Presidente di Galleria PROgetto CITTA’ Arch. Andrea Cristelli. Al centro della sala al piano terra abbiamo potuto ammirare quella che è a tutti gli effetti l’Icona dell’evento: il volto di Monna Lisa e i bimbi, opera di grafica multimediale realizzata dalla Prof.ssa Angela Saja e dalla Prof.ssa Marisa Stroscio. Sulla parete di sinistra le bellissime varie versioni della Gioconda Materica di Matt Dragà, giovane artista molto apprezzato. Sulla destra la scritta
“Leonardo: genio, arte, cultura”, anche in questo caso contornata dalle foto degli alunni. Un notevole impatto iniziale.

Ma è salendo al piano superiore che si rimane effettivamente a bocca aperta per la gran mole di lavori degli studenti: dai disegni ai cartelloni, dai dipinti alle fotografie ed a veri e propri allestimenti che scendono dal soffitto conferendo al tutto un’immagine veramente bella, dalla quale si comprende l’impegno  che c’è dietro oltre che dai ragazzi proprio dai docenti stessi, molti dei quali sono presenti a godersi il meritato riconoscimento. Nulla è lasciato al caso, anche le “piccole guide”, i maschietti con barba leonardesca, le femminucce con meravigliose gonne che raffigurano altrettanto meravigliosi dipinti notissimi di Leonardo da Vinci.

L’apertura della Mostra è stata preceduta da un Convegno che si è tenuto nell’Aula Magna della Scuola Media “Verga” e che è stato moderato dalla Dirigente del Comprensivo “Capuana” Dott.ssa Carmela Pino. Ha portato i saluti del Sindaco e di tutta l’Amministrazione Comunale l’Avv. Angelita Pino, Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, la quale si è detta compiaciuta per la bellissima iniziativa di questo Istituto Scolastico cittadino che rende onore al genio di Leonardo in modo fattivo, portando in primo piano gli studenti.

Quindi si sono susseguiti i vari interventi, a partire da quello della Prof.ssa Angela Saja, che insegna Arte e Immagine e che ha potuto illustrare tramite slide tutto il progetto legato alla figura di Leonardo, soffermandosi sull’Artista. A seguire ha relazionato la Prof.ssa Mariella Perdichizzi, Insegnante della Primaria, che è scesa nello specifico illustrando il percorso che poi ha portato alla realizzazione dei lavori in mostra e puntando sulle invenzioni del Leonardo Scienziato, come ha pure proseguito il Prof. Filippo Crisafulli, docente di Scienze Matematiche, che ha analizzato il profilo prettamente legato alle proporzioni delle opere di Leonardo, su tutte il celebre “Uomo Vitruviano”.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi due interventi quello del Dott. Giuseppe Quattrocchi, che al “Cutroni Zodda” dirige la Riabilitazione, e che qui ha regalato un lungo e interessante spaccato della figura del Leonardo uomo oltre che artista, della sua dislessia, del fatto che scriveva da destra verso sinistra, della sua bellissima grafia perfetta come un dipinto. Già da giovane era raffigurato con la barba, segno di maturità e saggezza; infine la relazione dell’Arch. Andrea Cristelli, Presidente della Galleria PROgetto CITTA’, il quale, servendosi di slide, ha fatto visionare le tantissime versioni della celebre “Gioconda” realizzate nel panorama dell’Arte Contemporanea, da Andy Warhol a Botero, da Basquiat a Dalì, a tanti altri, chiudendo col nostro Matt Dragà e la sua “Gioconda Materica” che avremmo visto di lì a poco dal vivo alla Galleria Civica “Seme d’Arancia”.

 

 

 

 

 

 

 

 

In definitiva possiamo dire che tutto l’evento è stato apprezzato ed invitiamo i nostri lettori a visitare la Mostra allestita in Galleria perché sicuramente ne vale la pena ed il grande Leonardo da Vinci in questa circostanza è stato onorato al meglio.