Condividi:

Temperature in picchiata e neve sui monti. La costa tirrenica e le montagne dei nebrodi si sono risvegliati stamane tra freddo e scenari imbiancati. A Barcellona solo freddo e grandine ma ancora niente neve così come avvenne in maniera copiosa il 31 dicembre del 2014, anche se i metereologi prevedono nevicate a bassa quota per le prossime ore. Non si registra per il momento nessun disagio nelle strade delle vie del centro così come in collina, anche se si raccomanda cautela a partire dai 200 metri sopra il livello del mare.

Inoltre al momento nessuna allerta meteo è stata lanciata dalla Protezione civile regionale per le prossime ore sui comuni tirrenici e scuole regolarmente aperte. Mentre sui nebrodi, a causa delle neve, i sindaci di Sant’Angelo, Castell’Umberto, Galati Mamertino, Sinagra, Longi e Tortorici hanno deciso la chiusura delle scuole per la giornata di domani. Scuole chiuse anche a Mistretta sia domani che martedì.

Infine, situazione gelida in gran parte della Sicilia, così come scrive Meteoweb.eu, colpita da un’ondata di freddo gelido e nevicate tra le province di Messina, Catania ed Enna, seppur con le prime schiarite che avanzano in vista del breve miglioramento delle prossime ore. Domani, infatti, tornerà il maltempo seppur con temperature in lieve aumento. La neve ha ammantato molte località fino a bassissima quota ed è caduta nella notte fin sul livello del mare, nello Stretto di Messina e nelle zone nord/orientali dell’isola. Inoltre la dama bianca è arrivata alle porte di Catania imbiancando molte località in cui è un evento rarissimo.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.