Condividi:

Acciuffati a Lecce i due autori della rapina messa a segno durante le festività natalizie nella città del Longano.

La vicenda risale allo scorso 27 dicembre, quando padre e figlio, BAJRA Fitim e BAJRA Jakup, 49 e 19 anni, di origini slave, si erano introdotti all’interno di un appartamento e razziato oro, gioielli, computer. Sorpresi dai padroni di casa ad arraffare quanto più possibile, non hanno esitato a brandire un coltello e a minacciarli. Sono così riusciti a guadagnare l’uscita e a dileguarsi a bordo di una Mercedes portando con sé tutta la refurtiva.

Le immediate indagini del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Barcellona Pozzo di Gotto, coordinate dal Procuratore della Repubblica di Barcellona P.G., dr.ssa Sarah Caiazzo, hanno permesso di risalire velocemente agli autori del furto trasformatosi in rapina.

Padre e figlio sono stati arrestati ieri pomeriggio a Lecce, in collaborazione con la Squadra Mobile della città pugliese, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Barcellona P.G., dr. Danilo Maffa, su richiesta della locale Procura.

Il Bajra padre è ora presso la casa circondariale di Lecce. Il figlio Jakup agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.