Condividi:

Una folla festosa in un misto di canti e preghiera ha accompagnato la processione di San Giovanni Bosco, in giro per le vie principali di Barcellona. Un’evento che ha unito e coinvolto giovani ed adulti insieme alle famiglie salesiane barcellonesi dell’Oratorio San Michele Arcangelo e l’Istituto delle Suore di Maria Ausiliatrice di Barcellona, che come ogni anno in questa speciale ricorrenza organizzano una manifestazione sempre più sentita nella città del Longano. La processione con la statua del Santo ha avuto i suoi momenti ‘clou’ di preghiera e meditazione, durante le soste presso l’Istituto delle Suore Figlie di Maria Ausiliatrice e la Basilica centrale di San Sebastiano.

Al ‘corteo religioso’ in onore di San Giovanni Bosco, ha preso parte anche il primo cittadino Roberto Materia insieme ad alcuni assessori e  consiglieri comunali.

La giornata di ieri, semmai ce ne fosse di bisogno, mette in risalto l’opera fondamentale che l’Oratorio salesiano svolge da anni come punto di riferimento educativo per la città sin dal 1923, quando, con la presenza dei Salesiani, con il loro lavoro, il sorriso e lo stile di Don Bosco, riuscirono a conquistare gli animi dei ragazzi che potevano esprimere se stessi, dare sfogo alle loro potenzialità e giocare liberamente nel cortile. Le diverse e molteplici attività trasformarono i giovani, diventati oggi, con grande soddisfazione della società e dei Salesiani, “buoni cristiani ed onesti cittadini”. Con lo stile di sempre fatto di familiarità, accoglienza, dialogo, rispetto dell’altro e attraverso attività di animazione sportiva, culturale e sociale, e di formazione civile, morale e religiosa, l’oratorio, tutt’oggi, conta numerose attività e tanta partecipazione.

Inoltre, l’Oratorio San Michele Arcangelo è da sempre impegnato in attività di solidarietà in favore dei poveri. A riguardo sabato 6 febbraio, come già da diversi anni, l’Oratorio provvederà alla distribuzione alimentare destinate alle famiglie bisognose della nostra città.

Sul sito dell’Oratorio S.Michele Arcangelo si ricorda che:”quanti volessero contribuire, chiediamo di donare:legumi, olio,tonno e simmenthal,biscotti,merendine,prodotti per l’ infanzia, zucchero , farina. Pannolini. Don Bosco sostenga sempre le tante famiglie bisognose e ci aiuti a non cadere mai nella indifferenza. Grazie di cuore”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.