Condividi:

L’Igea Virtus archivia la pratica Atletico Catania grazie ad un perentorio 5-1, frutto di un’ennesima ottima prova di squadra e della strepitosa doppietta di bomber Cannavò e dei gol di Mazzù, Biondo e Genovese, nel mezzo anche la rete da incorniciare di un redivivo Giorgio Corona nelle fila dell’Atletico Catania. Vittoria che lancia gli uomini di mister Raffaele sempre più in vetta alla classifica di Eccellenza, alla luce dei risultati favorevoli giunti dagli altri campi, il Taormina che batte l’Acireale per 1-0 e il Troina che frena la Leonzio sul pari.

Cronaca della gara.

Fase di studio iniziale tra le due compagini. Igea che ingrana la marcia dopo i primi 15′, con Cannavò che butta dentro dopo una palla non trattenuta del portiere.

Dopo diversi affondi in cui i giallorossi non trovano il giusto guizzo, si sblocca al 30′ l’Igea, grazie alla rete da cineteca di bomber Cannavò che compie una straordinaria semirovesciata sugli sviluppi del calcio d’angolo battuto da Lanza

Atletico Catania che si fa vedere in avanti con Corona ma la difesa giallorossa regge bene ogni scorribanda avversaria.

In avvio di ripresa Atletico Catania subito pericoloso in avanti, in mischia in area di rigore sugli sviluppi di una punizione i catanesi sfiorano il pari con un tiro che termina di poco fuori.

Al 5′ tiro a giro di Mazzù che termina sopra la traversa. Altra azione pericolosa di Biondo tutto solo davanti al portiere si fa deviare il tiro.

Nell’arco di 5′ cambia il copine della gara con i giallorossi che passano dall’ 1-0 al 4-0. Al 20′ gol di Mazzù dopo un’incursione sulla fascia destra di un funambolico Biondo che salta tre avversari e mette la palla in mezzo all’area dove il lesto mediano con un piattone spiazza l’estremo catanese.  Nell’azione successiva dopo la cavalcata sempre dalla destra di Isgrò, giunge un pallone al centro per Cannavò che piazza la palla con un bel destro verso l’angolino. Subito dopo arriva anche il quarto gol a firma di un ottimo Biondo.

Alla mezz’ora del secondo tempo rete incredibile di Corona che da posizione defilata in area di rigore beffa Inferrera con un pregevole pallonetto.

Arriva anche il 5-1 ad opera di Genovese che in velocità dentro l’area di rigore piazza un tiro in diagonale che trafigge il portiere ospite.

Termina 5-1 in favore di un Igea Virtus che ha dominato il match sospinta da una squadra che gioca bene e diverte i tanti tifosi, più di 800, presenti anche oggi in tribuna.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.