Condividi:

Il Decreto dell’Assessorato Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro n. 3779 S/5 del 29/12/2015 ha approvato il Programma Attuativo concernente gli interventi afferenti alle risorse finanziarie del FNA (Fondo non autosufficienza) assegnato alla Regione Siciliana annualità 2015.

Nei giorni scorsi sono stati diramate dallo stesso Assessorato Regionale le direttive e gli avvisi necessari per la concreta attuazione delle misure di sostegno previste dal Programma. Gli Uffici del Distretto socio-sanitario D28 – che comprende, come noto, i Comuni di Basicò, Castroreale, Falcone, Fondachelli Fantina, Mazzarrà S. Andrea, Merì, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Rodì Milici, Terme Vigliatore, Tripi, oltre che Barcellona Pozzo di Gotto, quale Comune Capofila – hanno già predisposto i relativi avvisi e gli schemi di domanda da presentare da parte degli aventi diritto per l’accesso ai servizi. Nel dettaglio, si tratta di: Buono socio-sanitario per l’anno 2016, il quale prevede l’erogazione di un buono sociale (contributo economico) o di un buono di servizio (voucher) a quei nuclei familiari, residenti nei Comuni del Distretto Socio-Sanitario D28, che accolgono e mantengono anziani di età non inferiore a 69 anni e un giorno, in condizioni di non autosufficienza debitamente certificata, ovvero disabili gravi, di cui all’art. 3, legge n. 104/92. 2) Sostegno economico in favore del familiare di persone affette da sclerosi laterale amiotrofica (SLA). E’ una provvidenza economica, determinata nell’importo massimo di € 400,00/mese, concessa al familiare che si prende direttamente cura (CARE-GIVER) della persona affetta da SLA. 3) Supporto alla persona non autosufficiente e alla sua famiglia, che potrà essere garantito anche con trasferimenti monetari per l’acquisizione di servizi di cura e di assistenza domiciliare o per la fornitura diretta dell’assistenza da parte di familiari e vicinato sulla base del Piano Personalizzato. I dettagli delle misure, le modalità e i termini di presentazione delle istanze sono indicati negli allegati avvisi che verranno pubblicati sui siti web dei Comuni del Distretto.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.