Condividi:

L’Igea Virtus dopo circa 5 mesi senza sconfitte, deve fermarsi al ‘Silvio Proto’ di Troina, con il finale di 1-0. Un gol di Adeyemo a sei minuti dal termine fa riassaporare l’acre gusto della sconfitta ai ragazzi di mister Raffaele dopo una impressionante striscia di venti risultati utili consecutivi. La rete decisiva è maturata sugli sviluppi del primo corner battuto dai locali dopo ottantaquattro minuti di gara: dato significativo sul grigiore di una partita che aveva peraltro visto i giallorossi rendersi pericolosa in almeno due occasioni con Isgro’ e Lanza.

Clima caldo ed a tratti ostile, con i tifosi igeani costretti a sostenere i propri beniamini da una posizione quantomeno singolare, dopo aver trovato chiuso il settore ospiti dichiarato a sorpresa “inagibile”. E dire che la presenza di 200 tifosi ospiti era stata abbondantemente preannunciata. Purtroppo la categoria e’ questa: campi inospitali, avversari che decuplicano le forze contro la capolista, raccattapalle che scompaiono dal recinto di gioco nei minuti di recupero ed almeno un punto perso per un episodio. Un incidente di percorso che non potrà, certamente, pregiudicare la corsa alla serie D. Le inseguitrici non sembrano scoppiare di salute e già domenica prossima ci sara’ una sorta di primo set point contro il Rocca di Caprileone al D’Alcontres

La squadra del presidente Grasso rimane in testa alla classifica, ma lo stacco sulle contendenti si riduce da sette a cinque punti. Intanto si registra il sorpasso del Rocca di Caprileone e dell’Acireale adesso secondi in coabitazione, ai danni di Leonzio e Sporting Taormina. 

Inutile fare appelli alla città: la passione ed il colore che hanno invaso Troina non necessitano di “sollecitazioni”. Tra sette giorni si riprenderà la marcia, ne siamo certi.

 

(In collaborazione con Ufficio stampa Igea Virtus)

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.