Condividi:

L’Igea Virtus con una prova perentoria asfalta il Rocca di Caprileone con il risultato secco di 3-0, grazie ai gol di Cannavò, Isgrò e Lanza. Festa grande al fischio finale, con tifosi e appassionati in tribuna letteralmente in delirio. Adesso la serie D sembra veramente ad un passo, anche alla luce dei risultati favorevoli di Acireale che perde in casa con il Palazzolo (o-1). La squadra di Raffaele vola praticamente a +7 da Troina, Leonzio e Sporting Taormina, che scavalcano in classifica Rocca ed Acireale. Classifica nuovamente rivoluzionata, ma domina a 6 giornate dalla fine l’Igea Virtus in testa con 54 punti, a seguire Leonzio, Troina e Sporting Taormina.

Cronaca della gara.      

Clima delle grande occasioni al D’Alcontres con una bellissima cornice di pubblico grazie ad una tribuna gremita di tifosi e appassionati giallorossi. In gradinata ospite, presenti un gruppo di tifosi venuti da Rocca.

Fase di studio iniziale tra le due compagini, partita disturbata da un fastidioso vento che ha imperversato Barcellona da ieri notte.

Al 5′ l’arbitro Croce di Novara, concede il penalty per i giallorossi dopo un contatto in area di rigore tra il difensore Russo e Cannavò, e rigore trasformato dal bomber igeano

Al 15′ si fa pericoloso il Rocca con un tiro da fuori di Mento con Inferrera che devia sopra la traversa.

Il primo tempo termina sul punteggio di 1-0 a favore degli uomini di Mister Raffaele che gestiscono agevolmente le scorribande avversarie.

Nella ripresa parte forte la squadra di casa, al 8′ cross pericoloso dalla destra di un’indomabile Isgrò.

Al 55′ Cardia fa partire un bel tiro da fuori cn il portiere ospite che deve rispondere in due tempi.

Arriva al 65′ il raddoppio della squadra del presidente Grasso, grazie ad un gol da cineteca su punizione di Isgrò. Igea praticamente padrona del match in tutto il secondo tempo.

Il sigillo alla gara viene messo al 68′ con la rete di Lanza grazie ad un tiro al volo in diagonale del difensore giallorosso che firma il 3-0.

Al 74′ punizione da 20 metri di D’Anna con il pallone parato agevolmente da Inferrera. Primo cambio tra le fila igeane, al 78′ Raveduto entra per Biondo.

Nel finale al 85′ ancora in avanti l’Igea con l’ennesima galoppata sulla fascia di Isgrò che mette una palla insidiosa in mezzo per Cannavò che viene anticipato da un difensore ospite. Spazio anche per Baba, al 85′ al posto di uno stanco ma soddisfatto Isgrò che esce tra gli applausi. Ultimo cambio per Raffaele al 87′, esce Genovese  per Crifò.

Termina 3-0 il big-match del D’Alcontres, grande festa per tifosi ed appassionati al fischio finale che applaudono e cantano insieme alla squadra salutata sotto la tribuna insieme a Mister Raffaele.  

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.