Condividi:

Un atto più che dovuto, quello che si accinge a ratificare l’amministrazione Materia e per il quale tutta la comunità sportiva e non solo, sperava ed attendeva, al fine di onorare il ‘Maestro di sport e vita’ che fu Salvuccio Rao durante la sua esistenza umana e calcistica trascorsa nella città del Longano e nel comprensorio. Dopo la sua prematura e ‘tragica’ scomparsa, avvenuta domenica scorsa davanti al cancello del campo di Zigari, ed alla luce della sua vita spesa nella struttura per crescere ed insegnare a calcio ed ai principi del buon vivere, la Giunta comunale dopo aver sentito la famiglia Rao, che si è dimostrata subito entusiasta della proposta, ha deciso di intitolare l’attuale Campo di Zigari a Salvuccio Rao con una delibera di Giunta che a stretto giro si provvederà a ratificare.

Soddisfazione da parte del vice-sindaco ed assessore al bilancio, Filippo Sottile, che sul caso si è impegnato in prima persona: “Salvuccio Rao era un grande uomo di sport, persona molto apprezzata e si è visto in occasione del suo funerale quante persone gli volevano bene, sopratutto le centinaia di ragazzi presenti. Ero molto legato a lui e mi sono speso molto per questa iniziativa che è un riconoscimento alle sue grandi qualità umane”.
Prevista, una targa da apporre all’entrata della struttura sportiva barcellonese.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.