Condividi:

Spazi antistanti la scuola rigogliosi di nuove piantine, aiuole piene di fiori, è’ questo l’aspetto che oggi mostra la scuola “restaurata” dagli alunni, genitori e insegnanti in occasione di  “Nontiscordardimè – Operazione scuole pulite”  iniziativa promossa da Legambiente del Longano organizzata in collaborazione con l’istituto Comprensivo Luigi Capuana nel plesso distaccato di Rodì Milici. “Un successo che, – come dichiara Carmelo Ceraolo, presidente dell’associazione del Longan – si conferma come la più importante giornata nazionale di volontariato per la scuola, una sorta di “school day” capace di coinvolgere studenti insegnanti e semplici cittadini, tutti scesi concretamente in campo contro il degrado e l’incuria, per fare dell’autonomia scolastica una occasione di iniziativa e di impegno immediato per la formazione nel nostro paese”.

Sono stati quindi numerosi a scendere in strada con rastrelli in mano e piccoli alberi e piantine da piantumare. Una grande giornata d’informazione e sensibilizzazione anche per stimolare i bambini ad un confronto con le istituzioni, perché il verde urbano è un servizio e un diritto e la sua cura deve essere un fattore dalla quale non si può prescindere.  “Una mattinata di festa e di informazione ha caratterizzato questa edizione di Nontiscordardimè, gli alberi non sono semplici ornamenti delle nostre città – ha spiegato Carmelo Ceraolo – ai piccoli bambini costruttori di bellezza, puliscono l’aria sempre più irrespirabile, contrastano l’effetto serra, tengono saldo il terreno e mitigano i mesi più caldi con la propria ombra. Sono spesso argine al cemento, danno colore al grigiore cittadino e ci concedono aree libere dal traffico e dai suoi rumori. E, infine, verde urbano e alberi creano spazi di socializzazione e gioco in città senza andare troppo lontano, migliorano la qualità della vita e l’aspetto dei nostri quartieri”.

Con una grande giornata di cittadinanza attiva si è voluto riscoprire il verde nelle nostre città, sempre più nascosto tra degrado e cemento, e porre l’attenzione su un elemento essenziale per l’ambiente e la qualità della vita dei cittadini, è stato questo l’obiettivo centrato da Legambiente.

“Insieme Costruiamo Bellezza”, questo motto riecheggiava nell’aria della giornata di sensibilizzazione, “e proprio questo è un modo di fare che fa ben sperare – dichiara Carmelo Ceraolo – un modo di fare che si sforza di non perdere il senso di appartenenza e che ama difendere, creare e valorizzare la sua grande bellezza, perché – continua il presidente dell’associazione ambientalista – la bellezza rappresenta la chiave per guardare ad un futuro più bello che va giorno dopo giorno tutelato e amato”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.