Condividi:

Per il Gruppo consiliare del Pdr di Barcellona, la scelta dei partner pubblici in vista della nascita del “GAL Tirrenico – Mare, Monti e Borghi” da parte dell’attuale amministrazione comunale “è stata strategica”. A giudizio del Partito dei democratici riformisti: “La decisione dell’ Amministrazione Comunale di promuovere la nascita del “GAL Tirrenico – Mare, Monti e Borghi” di cui faranno parte i Comuni di Barcellona P.G., Basico, Castroreale, Falcone, Fondachelli Fantina, Furnari, Mazzarrà S.Andrea, Merì, Montalbano Elicona, Novara di Sicilia, Rodì Milici, Terme Vigliatore e Tripi, rappresenta un tassello del proprio progetto politico; puntando sul GAL Tirrenico la nostra Città dovrà recuperare il ruolo di centro guida dell’ hinterland che ha rivestito negli scorsi decenni. Il territorio interessato, così come il resto della Sicilia, possiede caratteristiche naturali, paesaggistiche, storico-architettoniche, culturali e sociali che rappresentano un unicum. Il ruolo di Barcellona P.G, capofila del GAL, sarà plurimo: – da città dei servizi e quindi sito di attività ricettive; – a punto di riferimento per il settore Agro-Industriale realizzando il “Polo per la ricerca, lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti biologici e florovivaistici” il “Polo per la ricerca e lo sviluppo della zootecnia” ed il “Quartiere Fieristico” previsti dal PRG e dal Piano di Azione Strategico; – a Comune che possiede dieci centri storici delle frazioni e quindi ad una idea di sviluppo rurale locale; Riscoprire ed esercitare quindi la propria vocazione commerciale, come ci ricorda il celebre “Seme d’Arancia”. La Città comprende un territorio vastissimo che va dal mare alle colline, puntando sugli strumenti urbanistici a propria disposizione ( Piano di Utilizzo delle aree del Demanio Marittimo , piani attuativi dei parchi territoriali ed in particolare del Parco Archeologico – Naturalistico di Monte Sant’Onofrio, Piano di Recupero del Centro Storico e Piano di Azione Strategico ) ed interagendo con gli altri partner saremo pronti a partecipare alla Programmazione Europea e nello specifico al Programma di Sviluppo Rurale. Il PSR 2014-2020, strumento di finanziamento e di attuazione del Fondo Europeo Agricolo di Sviluppo Rurale (FEARS), individua 3 obiettivi : – competitività del settore agricolo – gestione sostenibile delle risorse agricole – sviluppo equilibrato dei territori rurali. Da un primo approccio sembra proprio che il GAL Tirrenico promosso dall’ Amministrazione, dove l’agricoltura vuole rappresentare il proprio punto di forza, non debba temere concorrenza alcuna”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.