Condividi:

Consapevolezza e rispetto dei diritti per i nostri figli, sono questi in sintesi le recriminazioni dell’associazione Angsa di Messina contenute in una missiva indirizzata al sindaco di Terme Vigliatore, all’Assessore ai servizi sociali e al Dirigente dell’I.C. Terme Vigliatore.  “Il 2 aprile è stata celebrata la Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo di cui sicuramente anche le SS. VV. hanno avuto notizia. Ed è proprio il termine CONSAPEVOLEZZA che questa Associazione scrivente vuole portare alla vostra attenzione, “CONSAPEVOLEZZA” che, con grande dispiacere non si tramuta in Fatti e Atti da parte delle Istituzioni in indirizzo, affinché i DIRITTI sacrosanti dei nostri figli vengano garantiti così come la LEGGE prevede.

Alla data odierna il Comune di Terme Vigliatore – spiega l’associazione – non ha provveduto a garantire l’assistenza igienico sanitaria agli alunni disabili della propria città questo a due mesi e mezzo dalla fine dell’anno scolastico, nonostante le richieste regolarmente inoltrate a settembre 2015.
Noi chiediamo al Sindaco, all’Assessore, al Dirigente Scolastico per la sua parte:

SE RITENGONO

DEGNO che a un disabile non venga cambiato il pannolino per 5 ore
DEGNO che venga chiamata la famiglia per farlo se necessario
DEGNO che non sia garantito il livello minimo di assistenza
DEGNO che le istituzioni coinvolte facciano il classico SCARICA BARILE
DEGNO che in un Comune alla Ribalta per il suo Verde Pubblico, si IGNORINO le necessità primarie dei disabili.

E’ fermo intento di questa Associazione scrivente – conclude la lettera – mettere in atto tutte le iniziative a sostegno dei propri associati per ottenere il rispetto dei DIRITTI che purtroppo come spesso avviene sono NEGATI ai più deboli affinchè: CONSAPEVOLEZZA, INTEGRAZIONE, INCLUSIONE, RISPETTO non restino parole vuote”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.