Condividi:

Proficuo ed interessante incontro, quello svoltosi nella mattinata di oggi fra Sergio Maifredi, Direttore Artistico del Teatro Mandanici e i rappresentanti delle Associazioni cittadine, seguite dai Promoter e dagli albergatori della zona. Ma soffermiamoci sul mondo associazionistico presente nel foyer del Teatro che si ha stabilito un primo contatto con il neo Direttore. Alla presenza del Sindaco Materia, Sergio Maifredi ha salutato i presenti facendo un breve intervento per sottolineare come il Teatro debba essere aperto alla città e disponibile alle varie proposte, invitando i rappresentanti delle associazioni a lasciare la propria e-mail ed a prendere quella sua personale per futuri contatti diretti. Tornerà a metà maggio e si augura che già a fine giugno sia pronta la nuova stagione teatrale.

Maifredi si presenta al pubblico presente, parlando di coinvolgimento e collaborazione con il territorio: “Uno dei miei principali obiettivi è quello di costruire una stagione teatrale che coinvolga il territorio. Dobbiamo basare tutto sulla centralità del teatro come punto di riferimento per la città, una struttura di 1000 posti per cui va calibrata la programmazione rispetto a teatri di 200 o 500 posti. Un teatro che sia al servizio unico della città di Barcellona, ma c’è di bisogno del contributo di tutte le forze del territorio. A riguardo ho voluto questo primo incontro con associazioni culturali, promoter ed albergatori al fine di scambiare idee e proposte ed anche perchè credo fermamente che il teatro possa servire anche per il rilancio di una microeconomia collegata alla struttura”.

DSC_4469

Infine Maifredi si augura di avere tutto il programma, entro la fine di giugno: “Spero di presentare il cartellone che prevedo si strutturi da 7 a 10 eventi di rilievo, con la possibilità di programmare anche le attività di laboratorio teatrale oltre ad eventuali collaborazioni con le varie associazioni culturali del territorio”

incontro-maifredi--sindaco  All’incontro hanno preso la parola alcuni fra i presenti, a partire da Giuseppe Messina in rappresentanza del “Movimento per la Divulgazione della Cultura”, presente insieme a Maria Torre, assicurando collaborazione totale al progetto di Maifredi. L’ Associazione “Volta la maschera” ha proposto un interessante Laboratorio Teatrale per diversamente abili con spettacolo finale. A seguire l’ “Accademia Musicale” di Felice Mancuso, poi Giuseppe Pollicina intervenuto a nome di tre Associazioni, con la proposta di coinvolgere i detenuti e anche il Teatro Trifiletti di Milazzo. Salvina Miano, Direttore dei “Piccoli Cantori di Barcellona”, una delle eccellenze della città, ha parlato in qualità di rappresentante di una rete di scuole che ha in mente di realuzzare un progetto del Miur. Si è proseguito con Salmeri, quindi Isgrò per “Il Circolo delle Lucertole”, Salvatore Cilona attore che lavora con laboratori al Centro Giovanile Cairoli, Nino Grasso Presidente della Banda Musicale E. Russo, Cesare Fresina, musicista che con la propria Associazione si occupa del recupero di repertori musicali, attività di ricerca e fonti di nicchia. Hanno chiuso Elena Rizzo dell’ Associazione “Efebo”, Emanuele Bucalo, Carmelo Maimone Presidente della Pro Loco Nomos di Manno, che ha dato il benvenuto al Direttore Artistico ed infine Tanina Caliri, che guida un’importantissima realtà cittadina, l’Università della Terza Età, che conta ben 350 iscritti e con grande vivacità culturale realizza un laboratorio teatrale, ha corsi di musica classica e di lirica seguitissimi. La collaborazione fra Ute e Teatro va realizzata. Gli incontri del Direttore Maifredi sono quindi proseguiti con i Promoter ed i rappresentanti delle realtà turistico-ricettive del territorio.

a cura di Alfredo Anselmo e Francesco Barca

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.