Condividi:

Si terrà domani il 10 maggio, alle ore 11,00, nel comune di Basicò, presso il palazzo Baronale sala conferenze, l’incontro partenariale per l’Elaborazione della Strategia di Sviluppo Locale di Tipo Partecipativo del costituendo GAL TIRRENICO. Il costituendo GAL TIRRENICO, avvia una fase di consultazione pubblica per l’elaborazione della nuova strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo, ai sensi della Misura 19 del nuovo PSR SICILIA 2014-2020. “Per una strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo deve intendersi l’elaborazione di una ipotesi di sviluppo del territorio che scaturisca da un approccio bottom-up, sulle esigenze e potenzialità del territorio, e che tenga conto dei reali fabbisogni dei soggetti locali interessati. Al fine di predisporre un P.A.L. (Piano di Azione Locale) aderente ai fabbisogni del territorio, il gal ha attivato una serie di strumenti di coinvolgimento ed animazione territoriale (incontri, social network, piattaforma web), per incoraggiare i membri delle varie comunità ad aggregarsi ed a partecipare a processi condivisi di sviluppo locale, che siano basati su fattori e visioni comuni di crescita innovativa e compatibile. Il nuovo P.A.L., infatti, in coerenza con gli obiettivi generali della politica di sviluppo rurale, dovrà contribuire prioritariamente al raggiungimento degli obiettivi delle – Focus Area 6b: Stimolare lo sviluppo locale nelle zone rurali;: Focus Area 6a: Favorire la diversificazione, la creazione e lo sviluppo di piccole imprese nonché dell’occupazione: Focus Area 6c: Promuovere l’accessibilità, l’uso e la qualità delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) nelle zone rurali; nonché alla realizzazione dell’obiettivo trasversale “innovazione” (articolo 5 del regolamento 1305/2013)”.

Obiettivo finale della Strategia di sviluppo locale di tipo partecipativo sarà quello di perseguire una crescita equilibrata delle aree rurali, in termini di stimolo allo sviluppo locale, alla diversificazione, alla creazione e allo sviluppo di nuove piccole imprese e alla creazione di posti di lavoro nelle zone rurali. Saranno presenti autorità amministrative, esperti e imprenditori.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.