Condividi:

La responsabile Psi di Milazzo e della Valle del Mela, la milazzese Barbara La Rosa ci riprova, ripartendo dalla candidatura al consiglio comunale di Roma. Ad un’anno esatto dalle sue ‘doppie’ proposte politiche, prima a sindaco di Milazzo e poi, seppur con tante polemiche, era stata designata assessore durante il ballottaggio nell’elezione amministrative di Barcellona, la La Rosa oggi pensa ad uno scranno del Campidoglio in una lotta ‘serrata’ e assai ardua con oltre 2mila candidati a sfidarsi per il rinnovo del consiglio della Capitale.

Partita quindi la sua campagna elettorale, delineando così i punti del suo programma, come si legge dalla sua Pagina social: “LE PARI OPPORTUNITÀ SOCIALI” sono il concetto di Cambiamento che vogliamo costruire con Alessia Rossini nella lista “Una Rosa per Roma”. I diritti che rivendichiamo non sono solo quelli tra uomo e donna, non sono solo quelli tra eterosessuali, omosessuali o lesbiche ma sono quelli che tutti dovrebbero rivendicare: la possibilità di muoversi in una città senza barriere architettoniche, con sostegni per le fasce “deboli” che così possono diventare “forti”, con asili nido, con progetti per sviluppare nuovo posti di lavoro e formare alle professioni, con mezzi pubblici funzionanti di giorno ed attivi tutta la notte per aumentare i consumi, i posti di lavoro e la libertà di movimento. Insomma, una città degna di essere chiamata Capitale. Nel nostro caso potete scegliere due donne perché Alessia, una volta si chiamava Alessandro, e’ trans ed ha vissuto il cambiamento interiore prima di se stessa…”

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.