Condividi:

Il gruppo ‘PDR-Sicilia Futura’ ha scelto di portare in aula, all’attenzione del consiglio comunale e dell’amministrazione, i disagi dei pendolari che si servono dei treni per raggiungere altri comuni per motivi per lo più di studio e lavoro.
“È in costante aumento il numero dei cittadini che adoperano i mezzi pubblici per gli spostamenti, e quest’abitudine, che spesso è anche dettata da motivi economici, – si legge nell’interrogazione di Lucia Puliafito -essendo diventato troppo dispendioso spostarsi con la propria auto, va a vantaggio dell’intera collettività. Non si può infatti non considerare che la riduzione del numero di auto in circolazione, soprattutto sulle nostre pessime autostrade, favorisce la decongestione del traffico e soprattutto la diminuzione della produzione di inquinamento.
Purtroppo però il nostro comune non riesce ancora a garantire agli utenti un servizio di trasporto pubblico urbano in grado di collegare il centro cittadino alla stazione di Barcellona con regolarità.
Questo comporta che i pendolari si trovano costretti ogni giorno a lasciare la propria auto presso il parcheggio antistante la stazione che rivela sempre più la sua insufficiente capienza.
Per questo il gruppo PDR SICILIA FUTURA propone al Sindaco di interloquire con le Ferrovie dello Stato affinché consentano ai nostri pendolari di sostare nello spazio di loro pertinenza che al momento è interdetto al pubblico.
Questa soluzione potrebbe ovviare al problema prevenendo il ricorso alla sosta selvaggia e offrendo un servizio in più agli utenti che già sono costretti a sopportare i disagi della vita da pendolari tra treni soppressi e costanti ritardi a fronte di prezzi sempre più esosi”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.