Condividi:

Riaprono le scuole dalla materna alla media da lunedì 25 gennaio nei comuni di Barcellona Pozzo di Gotto, Milazzo, Terme Vigliatore, San Filippo del Mela, Santa Lucia del Mela, Merì.

Nella città del Longano, il sindaco Pinuccio Calabrò ha comunicato attraverso la sua pagina Facebook ufficiale che: “Ad oggi il tasso di prevalenza dei positivi a Sars Cov-2 nel Comune di Barcellona P.G. è inferiore allo 0,5% della popolazione. Si ritiene che la situazione epidemiologica di fatto non sia tale da rendere necessario il prolungamento della chiusura delle scuole nel territorio di Barcellona P.G.”.
Acquisito il necessario parere tecnico sanitario del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp, indispensabile per assumere qualsiasi tipo di decisione anche da parte dei sindaci.
In definitiva, anche sul territorio cittadino, sarà valida l’ordinanza regionale che prevede la DAD solo per gli studenti delle seconde e terze della scuola media e per gli istituti superiori.

Tornano sui banchi anche i bambini e i ragazzini di Milazzo.

Il sindaco Pippo Midili infatti non prolungherà l’ordinanza emessa la scorsa settimana che prevedeva anche per questi studenti la didattica a distanza.
Una decisione quella del primo cittadino che arriva, dopo aver sentito anche l’Asp,  a seguito dello screening effettuato ieri e oggi sugli alunni delle scuole appartenenti ai tre istituti comprensivi. I 700 tamponi eseguiti infatti sono risultati tutti negativi.
Pertanto anche sul territorio di Milazzo avrà validità l’Ordinanza Regionale n. 5 che prevede la Dad solo per gli studenti delle seconde e terze della scuola media e per gli istituti superiori.

Analoga decisione per le scuole primarie e secondarie di San Filippo del Mela, S. Lucia del Mela, Terme Vigliatore, Merì.

In attesa dei provvedimenti di altri sindaci del territorio tirrenico.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.