Condividi:

 

“Carmelo Aliberti e Rodì Milici: cinquant’anni di poesia e cultura per amore”. È questo il titolo del Convegno promosso dall’Amministrazione comunale di Rodì Milici per rendere omaggio ad un importante intellettuale del nostro territorio, nonché ad un amico di sempre del centro collinare: il professore Carmelo Aliberti. Originario di Bafia, da sempre è stato attento alla storia e alla cultura di Rodì Milici, cui ha dedicato significative opere tra cui libri e poesie. Si ricordino, a tal proposito, il volume scritto assieme ad Andrea Zanghì “Rodì Milici. Nel 40° anniversario dell’Autonomia 1947 – 1987. Una storia da riscoprire” e le poesie “Longane” ed “Itaca”. L’evento si terrà il prossimo 5 settembre alle ore 18,30 nella cornice di piazza San Filippo, un promontorio che offre suggestivi scorci panoramici. Sarà presente, dunque, il poeta Aliberti e dopo i saluti del sindaco dottor Eugenio Aliberti, interverranno il professor Giuseppe Rando, docente ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università degli studi di Messina, l’Ingegnere Andrea Zanghì storico locale, la giornalista Cristina Saja e il poeta Mimmo Di Stefano. Coordinerà i lavori Daniele Fazio, dottore di ricerca di Metodologie della Filosofia.

Con questo evento, l’Amministrazione comunale si unisce a docenti, scrittori e poeti di tutto il mondo, che hanno già reso il loro omaggio al Prof. Carmelo Aliberti con la redazione di un numero speciale della Rivista Internazionale Terzo Millennio, da lui stesso fondata, e lo ringrazia particolarmente perché tra le sue opere – conosciute a livello internazionale – ha anche voluto, con sublimità, cantare la storia e il mito di Rodì Milici.

 

 

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.