Condividi:

Passione, impegno e amore per il proprio arenile, nella città delle Terme sulle spiagge di Acquitta e Marchesana ed anche a Oliveri è andata in scena la terza edizione di “basta plastica”, giornata di attivismo civico e di sensibilizzazione contro l’abbandono di rifiuti sulle spiagge.

Ampia partecipazione di volontari nelle due cittadine, grazie all’iniziativa lanciata dall’associazione Cinquesei di Terme Vigliatore e Furnari, presieduta da Nino Chiofalo e sposata da diverse associazioni e gruppi termensi e oliveresi.

Soddisfazione è stata espressa dai componenti del movimento termense, che hanno coinvolti in questi anni anche i comuni di Spadafora, Venetico e Messina: “Non possiamo che ringraziare tutti i cittadini, le associazioni e le amministrazioni per il successo della terza edizione della pulizia delle spiagge siciliane”.

Sulla spiaggia di Oliveri che si trova a pochi passi dalla riserva naturale dei laghetti di Marinello, la manifestazione ha ottenuto ottimi risultati in termini di partecipazione e raccolta di plastica. 

“Un vero e proprio angolo di paradiso – afferma l’assessore all’ambiente Rosa Alessandro – purtroppo, talvolta ce ne dimentichiamo e non ci curiamo di ciò che la natura ci ha donato. In poche ore, infatti, i nostri ragazzi hanno raccolto 49 sacchi di rifiuti e molti ingombranti.”

“A nome di tutta l’amministrazione e della cittadinanza oliverese rivolgo il più sentito ringraziamento alle associazioni che hanno partecipato all’iniziativa: l’Associazione Cirano, Cirano Giovani, gli Scout, i ragazzi della Sea Lovers, l’associazione Cinquesei ed i tanti bambini che, tra un sorriso ed una pacca, si sono spesi per rendere più pulite le nostre spiagge. Il loro esempio ci spinge ad avere più fiducia nel domani.

Infine, un grazie alla Nico 99 per aver messo a disposizione mezzi e materiale e alle attività che hanno “dissetato” e supportato i nostri volontari: il Lido Blue Lagoon, il Lido Belvedere, il Lido Tyndaris e il Market Domina”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.