Condividi:

«Si conferma una sempre maggiore attenzione ai settori dell’agricoltura, del florovivaismo e dell’agroalimentare, trainanti per l’economia della provincia di Messina». A sottolinearlo sono i segretari generali di Fai Cisl, Flai Cgil, Uil Uila Cia, Coldiretti e Confagricoltura, Sabina Barresi, Antonino Massimino, Nino Marino, Graziano Scardino, Carmelo Tarantino e Giuseppe Natoli dopo il rinnovo del contratto integrativo provinciale per i lavoratori della categoria siglato nella giornata di ieri.

«Un contratto che arriva dopo un confronto serrato con le organizzazioni datoriali – sottolineano – ma alla fine soddisfacente per i lavoratori. C’è un incremento del 1.7% del salario sia per gli operai a tempo determinato che per quelli a tempo indeterminato ed sono state valorizzate le specificità dei lavoratori, previsto un maggiore monitoraggio e controllo dell’applicazione di tutte le norme sulla sicurezza, ambiente e lavoro, per permettere di poter di creare a livello provinciale la rete di lavoro di qualità, in sintonia con le norme contrattuali nazionali. Fondamentale la visione sul mondo del lavoro femminile con la previsione della costituzione della Commissione Provinciale per le “Pari Opportunità”, e una maggiore attenzione per quanto riguarda l’affidamento a terzi di fasi lavorative, attraverso la comunicazione all’EBAT Messina della stipula del contratto».

L’aspetto più importante per i sindacati è proprio il compito assegnato all’Ebat, l’Ente Bilaterale Agricolo Territoriale Messina. «Sarà l’Ebat – spiegano – a svolgere il ruolo di controllo e tutela del lavoro sul territorio e avrà il preciso scopo di integrare trattamenti assistenziali in caso di malattia e infortunio per tutti i lavoratori del settore agricolo, osservare e monitorare le dinamiche del lavoro agricolo messinese anche in riferimento alle pari opportunità ed ai lavoratori extracomunitari, promuovere e sostenere lo sviluppo della formazione per le imprese agricole, attraverso un sistema di formazione professionale atta a migliorare la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro di concerto con le Organizzazioni datoriali e sindacali della provincia di Messina».

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.