Condividi:

Da stamane alle 8 si è ripreso a spalare e ripulire, anche se con qualche difficoltà dovuta alla pioggia, la zona di Cicerata tra Via Salso, Anapo, Campagna e altre vie adiacenti colpite ieri dall’alluvione provocata dall’esondazione del Torrente Mela. Uno scenario triste e raccapricciante da ‘the after day’, quello visto alle prime luci dell’alba nella aree alluvionate, dove si sta cercando di ripristinare le case sgomberandole da fango e detriti, con l’aiuto dei giovani volontari barcellonesi e della ‘Protezione Civile Club Radio Cb’, quest’ultima sta curando il coordinamento degli interventi. Inoltre da stamattina, così come previsto ieri sono giunti a dare il loro contributo più di 80 volontari della Protezione Civile regionale, tanti giovani venuti da Catania e Palermo. Per il punto operativo e di appoggio è stata scelta la palestra dell’Aia Scarpaci dove sono state depositate strumentazioni e viveri.  Da notare comunque soprattutto il lavoro dei volontari della città del Longano, angeli del fango, tra cui il contributo del nuovo gruppo ‘Organizzazione Giovane’ ed anche dei collaboratori di OraWebTv, Eugenia Bavastrelli e Emanuele Reitano, impegnati in prima linea, lasciando telecamere e fotocamere in cambio di pale e rastrelli, dando fin da ieri il loro sostanziale contributo.

Mentre nella giornata di ieri il Sindaco Roberto Materia, con l’ordinanza n.48 ha disposto lo sgombero anche coattivo per ieri ed oggi 11 ottobre delle zone interessate dall’alluvione. Dopo la relazione e le valutazioni del COC il primo cittadino ha sottolineato come “si registrano situazioni di criticità odrogeologica e fattispecie di pericolo per la pubblica incolumità, per cui appare necessario ogni intervento idoneo ad affrontare la straordinarietà nella fattispecie” . Da qui l’“ordinanza di sgombero per la zona di c.sa Caldà delimitata ad est dalla Villa Imera (Torrente Mela), ad ovest dalla Via Belice, a sud dalla via Peppino Impastato e a nord dalla Via Caldà, nel tratto dal civico n. 64 fino alla Villa Imera e comprendente nella loro interezza le vie Imera, Anapo, Salso, Graziella Campagna, Giovanni Salomone, Belice”.

Infine, dal Comune fanno sapere che al piano terra nell’antisala consiliare, l’amministrazione ha messo a disposizione questo spazio destinato al centro di coordinamento dei volontari. Tutti coloro che sarebbero disponibili a dare il loro contributo in termini di sostegno e soccorso possono recarsi per la registrazione a Palazzo Longano dove gli saranno messi a disposizione anche le attrezzature a cura della Croce Rossa Italiana.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.