Condividi:

Si svolgerà il prossimo 6 agosto, grazie alla collaborazione di un gruppo di volontari e dell’associazione di psicologi “Attivamente”, un evento in memoria di Giovanni Salmeri scomparso il 29 luglio dello scorso anno a seguito di circostanze drammatiche, l’anziano venne ucciso e bruciato da una persona individuata ed arrestata che voleva sottrargli la pensione.

L’iniziativa prende spunto da una campagna social lanciata qualche mese fa da Francesco Salamone ed altri volontari che hanno chiesto l’intitolazione a Salmeri di una delle panchine poste dinnanzi all’ingresso dell’ospedale di Milazzo, ove l’uomo era solito sostare durante la giornata.
Iniziativa accolta con favore dall’amministrazione comunale che, nel primo anniversario della morte di Salmeri, ha deciso, grazie alla preziosa collaborazione di volontari e residenti della zona e dell’associazione Attivamente, già attiva da alcuni anni sul territorio, in particolar modo sul tema della violenza e dei suicidi con il proprio legale Rosa Nastasi e con il gruppo di psicologi che ne fanno parte, di apporre proprio in quei luoghi dove Salmeri trascorreva del tempo, una targa commemorativa, provvedendo parimenti a dei piccoli interventi di riqualificazione.
Un’iniziativa che – come dichiarato dall’Assessore Magistri – non poteva che essere sposata dal nostro Comune e per la quale non possiamo che ringraziare ovviamente i volontari che l’hanno promossa e l’associazione Attivamente per la sensibilità dimostrata.

 

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.