Asp Messina – Lavoratori Asu, verso adesione a procedure regionali: “Primo passo contro precariato”

Condividi:
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Macrolibrarsi

È destinato a concludersi domani, 9 gennaio 2020, l’annosa questione dei lavoratori Asu delle Cooperative sociali. Il direttore generale dell’Asp, Paolo La Paglia, dovrebbe infatti dare l’assenso all’adesione alle procedure delineate di concerto tra l’Assessorato regionale alla Salute e l’Assessorato regionale al Lavoro che hanno stabilito che i lavoratori Asu potranno finalmente transitare direttamente presso l’Asp, seppur momentaneamente in assenza della stabilizzazione.

«È un primo passo, importante – sottolinea la segretaria generale della Cisl Fp Messina, Giovanna Bicchieri – Sono state numerose, infatti, le richieste che la Cisl Funzione Pubblica ha avanzato sull’argomento alle aziende sanitarie messinesi ed in particolar modo all’Asp di Messina per consentire ed accelerare la fuoriuscita del personale Asu dalla Cooperative Sociali. Adesso auspichiamo che ciò possa avvenire in tempi molto brevi ed in coerenza con la nuova dotazione organica e la rideterminazione del piano triennale del fabbisogno del personale.

«Per noi della Cisl Fp – conclude la Bicchieri – si sta compiendo il primo vero passo in avanti nella lotta contro il precariato degli Asu nell’intero hinterland provinciale e regionale, che ci vedrà impegnati senza sosta a fianco dei lavoratori».

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.