Condividi:

Si terrà venerdì 29 gennaio 2016 alle 16.30 presso Auditorium San Vito,  l’incontro proposto  dall’Istituto Comprensivo “D’Alcontres”, il Centro Provinciale Istruzione Adulti, l’Associazione Fumettomania Factory, lo SPRAR, l’Ufficio Migrantes e l’Unicef

Fondamentale occasione per riflettere sul tema della mobilità umana. “Da qualche giorno abbiamo celebrato la giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Nel 2015 poco più di un milione di migranti sono arrivati in Europa, – scrivono nella nota – circa 150.000 son passati dalla frontiera italiana; provengono da paesi segnati da guerre, disastri ambientali e persecuzione politica e religiosa.

Sono persone in fuga, che hanno camminato in situazioni di privazione e di violenza; che hanno attraversato il Mediterraneo e il Mar Egeo su barche insicure, al punto che oltre 3.700 hanno trovato la morte, tra cui almeno 730 bambini.

Anche la nostra città e le nostre scuole sono chiamate da tempo a confrontarsi con le migrazioni forzate e con l’arrivo di migranti, che nel segno dell’emergenza continuano ad essere accolti in strutture “straordinarie”, spesso non adeguate a garantire il pieno rispetto dei diritti di quanti richiedono una forma di protezione”.

Una situazione insostenibile che non può lasciare indifferenti. L’incontro sarà animato dal coro Migrantes  e supportato dalle immagini curate dall’Associazione Fumettomania che a chiusura della serata consegnerà all’associazione Ai.Bi. il terzo assegno, frutto della vendita all’asta delle opere che costituivano la mostra “Sulla stessa barca””.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.