Condividi:

Si riaccende il dibattito politico e non mancano i botta e risposta dopo la bocciatura del piano triennale delle opere pubbliche, avvenuto nella serata ieri nell’aula consiliare di Palazzo Longano al momento della votazione, l’amministrazione comunale ha voluto esprimere il proprio parere in merito alla situazione politica in seno al consiglio ed a quanto verificatosi, attraverso una nota a firma del sindaco Roberto Materia. Dall’altra parte anche l’ex primo cittadino Maria Teresa Collica, ha voluto dire la sua attraverso un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

“Dispiace quanto accaduto questa sera nell’aula consiliare al momento della votazione del piano triennale delle opere pubbliche – dichiara il sindaco Materia in una nota – che è non solo uno strumento fondamentale dell’attività amministrativa ma anche un atto propedeutico all’approvazione del bilancio previsionale 2017, che vorrei ricordare a tutti, da questa Giunta approvato già nel dicembre 2016 con largo anticipo al solo fine di poter mettere l’Ente nelle migliori condizioni di gestione. Vorrei ricordare a tutti, che questa Giunta – continua Materia – ha approvato già nel dicembre 2016 con largo anticipo al solo fine di poter mettere l’Ente nelle migliori condizioni di gestione.
Certamente i consiglieri non hanno ben valutato le ripercussioni della bocciatura odierna che darà vita a ritardi nell’erogazione dei servizi essenziali , nell’ordinaria amministrazione e in molti aspetti della vita amministrativa così come non hanno compreso che tanti punti salienti contenuti nel Piano triennale sono frutto di una programmazione fondamentale per la crescita e lo sviluppo della nostra Città che opere inserite in esso come il progetto di finanza sull’efficientamento energetico della pubblica illuminazione, tanto discusso e criticato, poteva essere una concreta ed immediata risposta ad uno dei problemi più annosi della nostra cittadinanza .
Indubbiamente riconosco il rispetto verso le opposizioni che fanno il loro lavoro a volte cercando di ritardare le decisioni di questa amministrazione, ma indubbiamente giudico grave l’atteggiamento dei consiglieri di maggioranza che nonostante l’ampio dibattito con l’assenza in aula hanno determinato la bocciatura del piano, invito pertanto la minoranza a continuare a svolgere il ruolo di controllo, ma invito e ricordo a questa maggioranza che è stata votata dal popolo come il sottoscritto, e al popolo dobbiamo rispondere non con risposte speciose ma con atti concreti di buona amministrazione. Concludo invitando tutta la maggioranza – in chiusura l’appello del primo cittadino – non solo a prendere atto delle mie parole ma a continuare a fare gli interessi della città cosi come bene ha fatto fino ad un giorno fa, la politica diventa con la P maiuscola quando si riesce a trovare sintesi per il bene della collettività lavorando insieme alle varie progettualità condivise”.

Per l’ex sindaco della città del Longano, Maria Teresa Collica: “La bocciatura del piano triennale, con le modalità avvenute ieri, desta forte preoccupazione, perché manifesta la tendenza di questa amministrazione ad arrivare alle decisioni importanti senza un preventivo reale coinvolgimento delle forze politiche, neanche quelle della maggioranza. Tutto ciò evidenzia la mancanza di un reale progetto comune per questa città, – continua la Collica – che dovrebbe riguardare tanto i risultati da raggiungere quanto le modalità per perseguirli. A ciò si aggiunge l’atteggiamento di alcuni consiglieri che sanno di vecchia, vecchissima politica.
Al ballottaggio abbiamo chiesto il voto perché avevamo un progetto da portare a compimento ed una coalizione con precisi obiettivi, – conclude – mentre dall’altra parte vi era un assembramento eterogeneo con l’unico intento di fermare il cambiamento… sono bastati pochi mesi e il tempo ci ha dato ragione con una maggioranza sempre più sgretolata e un sindaco non in sintonia con i suoi consiglieri. Purtroppo però le conseguenze di questo modo di fare politica, come sempre, le pagano i cittadini”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.