Condividi:

La giunta comunale replica all’opposizione in merito alle osservazioni circa le bollette per il pagamento TARI 2017 in corso di distribuzione in questi giorni.

Secondo l’amministrazione, guidata dal sindaco Roberto Materia, che esordisce così nella nota: “Si tratta di un’iniziativa certamente meritevole nel quadro della dialettica istituzionale e nell’ottica del servizio ai cittadini.
Essa, infatti, consegna l’occasione di informare al meglio sulla questione tutti i cittadini, soprattutto coloro i quali avessero delle perplessità sulle bollette emesse e necessitassero di chiarimenti.
Ebbene, è vero che il vigente regolamento TARI prevede le scadenze del 31/05, 31/08 e del 30/11 per il pagamento della tassa rifiuti complessivamente dovuta per ciascun anno, ma ciò comporta che a ciascuna di questa scadenza ciascuno paghi un terzo del totale dovuto.
La bollettazione in corso, invece, se da una parte fissa un termine differito di quindici giorni per la prima scadenza (ed innanzi vedremo il perché), d’altra parte ripartisce nelle due rate soltanto il 50% dell’imposta dovuta.
Ciò significa che se in una situazione ordinaria l’utente è chiamato a pagare entro agosto due terzi dell’imposta complessivamente dovuta, con la soluzione adottata dall’ufficio la somma da pagare si riduce al 50%, sia pure un periodo lievemente più breve.
Quest’opzione è stata scelta dall’ufficio proprio nella direzione di favorire i contribuenti, pur cercando di assicurare i flussi finanziari necessari a pagare i fornitori dei servizi sin qui resi.
Nessuno dimentichi, infatti, che occorre comunque provvedere al pagamento dell’appaltatore dei servizi d’igiene urbana, della discarica e di quant’altro ricadente nel ciclo dei rifiuti.
Va da sé che gli indirizzi forniti all’ufficio prevedono che eventuali lievi ritardi nel pagamento da parte dell’utenza non siano sanzionati.
Gli sconti spettanti saranno applicati – nella loro interezza – agli aventi diritto a fine anno, nell’emissione a saldo, anche per la quale, peraltro, si prevede frazionamento in rate quale ulteriore misura agevolatrice in favore dei cittadini.
Quanto alla scadenza dell’IMU, è inutile aggiungere altro se non che i suoi termini sono stabiliti dalla legge dello Stato e che il Comune non ha alcuna possibilità di modifica.
A proposito di sconti, infine, l’occasione è giusta per rammentare ai cittadini come proprio quest’anno si sia intervenuti sul regolamento con un intervento che razionalizza le norme precedenti e prevede un sistema di incentivi per il conferimento differenziato al C.C.R. che attribuisce riduzioni sulla TARI sino al 50% dell’imposta dovuta, ovvero financo all’80% per i casi di disagio sociale.
Rammento, in ultimo, che è istituito anche un numero verde (800.164.722) a disposizione dei cittadini che devono conferire rifiuti ingombranti (arredi, etc.): la sua utilizzazione favorisce chi deve smaltire rifiuti di questa tipologia e aiuta a mantenere in ordine e pulita la città”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.