Condividi:

Sulla nuova questione aperta, riguardante i cartelli per parcheggi dei disabili, sfociata nelle polemiche di alcune associazioni cittadine,  il sindaco Roberto Materia ha voluto precisare la sua posizione attraverso una nota appena diffusa.  

“Conducendo attività politica ormai da un certo tempo, ho sempre pensato che su taluni temi ci possa essere ampia discussione ma che il confronto non debba risolversi in contrasto e che le diverse sensibilità che si possono manifestare debbano comunque trovare una sintesi finale.

Si tratta evidentemente dei temi di maggior rilievo per la società, come ad esempio – per citarne uno di estrema attualità – il diritto alla salute, o come, nel nostro caso, i diritti dei disabili. Confronto ma non contrasto, dicevo prima, dialettica ma sintesi finale.

Per questo mi ha sorpreso e sinceramente sconcertato l’uscita pubblica, almeno così appare, delle Associazioni “Genius Loci” e “Crescere Insieme” – sembrerebbe anche sostenute da una parte dell’opposizione consiliare – dovuta al fatto che l’Amministrazione Materia avrebbe bloccato la collocazione di 12 pannelli stradali da sistemare in altrettanti parcheggi per disabili al fine di attuare una campagna di sensibilizzazione sui diritti dei disabili.

Sorpreso e sconcertato perché la notizia è, semplicemente, non vera. E’ vero che le Associazioni mi proposero, sul finire del 2016, l’iniziativa, come è vero che immediatamente la guardai con favore; è vero, anche, che in momento successivo, dopo aver sentito il pensiero di altre persone appartenenti al medesimo mondo dell’associazionismo a tutela dei diritti dei disabili, ebbi a manifestare qualche perplessità.

Queste perplessità – che devo tenere in conto perché sindaco di tutta la città, non già di una parte di essa – le manifestai al tempo ai proponenti suggerendo di modificare eventualmente il contenuto dei pannelli, così da compendiare le diverse sensibilità.

A fronte, comunque, delle sollecitazioni che mi pervenivano dalle Associazioni promotrici, le quali mi confermavano che non intendevano modificare i 12 pannelli, con nota prot. n. 14913 del 20 marzo 2017 – dunque con atti formali non con chiacchiere al vento – ho comunicato all’Associazione “Crescere Insieme”  “… con la volontà di arrecare comunque un contributo positivo ad ogni azione mirata alla tutela dei diritti, la favorevole adesione all’iniziativa da parte dell’Amministrazione comunale, restando fermo, tuttavia, quanto sopra riferito”.

Per non omettere nulla, il “quanto sopra riferito” era relativo evidentemente proprio alle ragioni che m’inducevano perplessità.

Mi pare che l’affermazione “comunico la favorevole adesione all’iniziativa” non possa avere che un significato univoco, ed esattamente quello autorizzativo.

A seguire qualcuno avrebbe dovuto occuparsi d’individuare i siti dove collocare i pannelli e di fare ogni cosa necessaria per la materiale realizzazione dell’iniziativa, ma l’autorizzazione richiesta esiste, eccome.

Dopo quella lettera, invece, non ho ricevuto più alcuna notizia, mi spiace dirlo, né da “Genius Loci” né da “Crescere Insieme”, sebbene diverse siano state anche le occasioni d’incontro con i loro rappresentanti più autorevoli: nulla, nemmeno l’espressione di un dubbio!

Per chiarezza assoluta allego a questa nota anche copia della prot. n. 14913 del 20 marzo 2017, così che chi vorrà possa leggerla nell’interezza.

Conosco da tempo i responsabili delle Associazioni in questione e conosco e apprezzo il loro impegno civile, condotto con passione e spirito di sacrificio, e solo per questo sono consapevole che in questa vicenda nessuno “l’abbia buttata in politica” e cercato l’occasione per sfruttare un megafono mediatico per una speculazione politica.

Sono a disposizione, se lo si volesse, anche per concordare dove collocare i cartelli, fermo restando che alla materiale sistemazione potrà provvedere, come fatto in passato, il personale del Comune. Mi scuso per la prolissità di questa nota, necessaria tuttavia per fare chiarezza”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.