Condividi:

E’ scoppiato il caso dopo la decisione della dirigente scolastica, Dott.ssa Eleonora Corrado, di disporre nella giornata di ieri l’evacuazione e la chiusura del plesso scolastico “Destra Longano” per carenze strutturali.

Una decisione criticata da molti genitori degli alunni che frequentano la scuola. Sulla vicenda è intervenuta l’amministrazione comunale con gli assessori Tommaso Pino ed Ilenia Torre che in una nota dichiarano: “Abbiamo ritenuto doveroso recarci al Consiglio di Istituto, convocato in data odierna, unitamente al Dirigente ed al personale degli uffici tecnici del Comune, al fine di comprendere le motivazioni sottese ad una scelta in nessun modo concordata con l’Ente proprietario dell’immobile ed appresa dai media.

L’obiettivo era unicamente quello di rendere chiara – ancora una volta – una situazione su cui si è determinato un allarmismo sociale che scaturisce dalla diffusione di informazioni non sempre precise nei contenuti.

Purtroppo, però, la Dirigente non ha consentito che l’Amministrazione comunale ed i tecnici prendessero parte alla riunione. Appare inconsueto che proprio nel giorno in cui gli operai del Comune dovevano effettuare le operazioni di trasloco di due delle aule del plesso – così come concordato con la Dirigente – si sia deciso, senza alcuna preventiva comunicazione agli uffici tecnici comunali, di cambiare programma.

Per chiarezza va certamente evidenziato che ad oggi non esiste alcuna disposizione di chiusura della struttura, né da parte dell’Ente proprietario dell’immobile, né da parte del Genio civile, né da parte di altri organi deputati.

Con nota dell’Assessorato Regionale delle infrastrutture e della mobilità/Servizio Ufficio Genio Civile di Messina del 19 Ottobre u.s. questo Comune veniva invitato ad effettuare accertamenti sismici sulla struttura, ma nessun ordine di chiusura veniva disposto.

A seguito di tale richiesta l’Ente ha provveduto con tempestività ad incaricare un tecnico al fine predisporre tutti i necessari accertamenti del caso, accertamenti che – come già comunicato alla Dirigenza scolastica – sono in corso e che si confida di concludere nel minor tempo possibile.

Nel frattempo, l’ufficio tecnico comunale aveva già inviato alla Dott.ssa Eleonora Corrado, in data 23 Settembre u.s., una nota a firma del Direttore del servizio edifici pubblici (prot. n. 50764/2016) con la quale si evidenziava che i locali sono dotati di certificato che attesta la regolare esecuzione dei lavori, che le prove di carico sulla struttura hanno avuto esito positivo e che i locali sono idonei per l’uso.

Si resta basiti nell’apprendere – a mezzo stampa – di una decisione intrapresa in maniera unilaterale, senza che in alcun modo sia stata preventivamente concordata con l’Ente proprietario e che certamente determinerà non pochi disagi all’utenza scolastica, che rischia di trovarsi parte lesa nell’interruzione di un pubblico servizio determinata da scelte non condivise.

Evidenziando che tante sono le carenze connesse ai problemi strutturali degli edifici scolastici – ma questa è la situazione che abbiamo ereditato – e sperando di non dover mai assistere a strumentalizzazioni politiche rispetto ad argomenti tanto delicati, continueremo a lavorare, come è stato sino ad oggi, nell’interesse del bene comune”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.