Condividi:

 

Si è svolta venerdì mattina, a Palazzo Longano, la conferenza dei servizi sulla bozza di regolamento per il benessere degli animali e la lotta al randagismo.

Presenti l’assessore con delega alle Politiche a Tutela degli Animali, Ilenia Torre, i vertici dell’Asp 5, del Dipartimento di prevenzione veterinaria e del Comando di Polizia municipale cittadino, e l’associazione “Amici Degli Animali” di Barcellona Pozzo di Gotto.

L’incontro, convocato su iniziativa dell’assessore Ilenia Torre, ha rappresentato un momento di confronto su idee e proposte che le parti chiamate in causa hanno voluto sottoporre all’attenzione dell’Amministrazione per l’eventuale inserimento nel documento definitivo. Si tratta di un regolamento che per la prima volta, a Barcellona Pozzo di Gotto, disciplinerà la tutela degli animali sul territorio riconoscendone il diritto ad un’esistenza compatibile con le loro caratteristiche biologiche, fisiologiche ed etologiche, oltre a condannare e perseguire ogni forma di maltrattamento.

Da sottolineare, inoltre, come l’adozione di un testo sulla materia in questione consentirà di specificare meglio le competenze che saranno ripartite tra Ente locale, Asp, Polizia municipale ed associazioni animaliste convenzionate con il Comune.

Dopo essere stata esaminata dagli uffici comunali competenti, la bozza sarà sottoposta al Consiglio comunale per l’approvazione.

“Il regolamento rappresenterà una assoluta novità per la nostra città, andando a disciplinare in maniera chiara ed inequivocabile tutto ciò che attiene alla tutela della specie animale, tema peraltro molto caro a questa Amministrazione  che ha già messo in atto diverse iniziative in materia – dichiara l’assessore Ilenia Torre-. Basti pensare all’area rifugio per cani, inserita nel Piano triennale delle opere pubbliche, e ad altri progetti che il mio assessorato sta portando avanti per affermare sempre di più la valenza sociale del rapporto tra esseri umani e animali”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.