Condividi:

Custodire, promuovere e valorizzare la struggente e passionale ‘Vexilla Regis’, che da anni accompagna il Venerdì Santo, come segno distintivo della tradizione popolare della città del Longano, attraverso l’istituzione di una Schola cantorum. E’ questa la proposta lanciata dal gruppo consiliare  ‘Nuova Alleanza-Direzione Futuro’, con i consiglieri Melangela Scolaro, Alessandro Nania e Venerita Mirabile.

“A Barcellona  Pozzo di Gotto  la processione delle “Varette”, accompagnata dal canto della “ Visilla”, è tradizione profondamente sentita e  parte integrante del patrimonio culturale della Città, che in essa individua un forte elemento identitario e di aggregazione; Ogni anno, – osserva il consigliere Scolaro – , la suggestiva tradizione si rinnova grazie alla buona volontà di tanti concittadini e dei “visillanti” di Barcellona e di Pozzo di Gotto, che impegnano gran parte del loro tempo anche nel tentativo di coinvolgimento delle nuove generazioni. E’ chiaro, dunque, che la comunità di Barcellona Pozzo di Gotto non può correre il rischio di disperdere una simile ricchezza in termini di cultura e valori identitari. In tale prospettiva, – i consiglieri Scolaro, Nania e Mirabile, propongono  – l’istituzione di una “ Schola Cantorum”, attraverso cui, con l’indispensabile partecipazione dei visillanti di Barcellona e di Pozzo di Gotto, nonché, eventualmente, con l’organizzazione di attività laboratoriali e con il coinvolgimento degli studenti delle scuole cittadine, insegnare e tramandare, durante l’arco dell’anno, a giovani e meno giovani l’arte della Visilla e dei tradizionali canti della Settimana Santa barcelpozzogottese. Tra l’altro,  nell’ambito della “Schola Cantorum”,  sarebbe possibile promuovere anche attività di conoscenza e di divulgazione culturale in ordine alle origini del canto, al suo significato, alla differenze tra il canto di Pozzo di Gotto e quello di Barcellona, nonché in ordine alla tradizione, al significato, alle origini delle due processioni delle varette che, annualmente, si svolgono a Barcellona Pozzo di Gotto. La Schola cantorum ” Vexilla Regis” – concludono – sarebbe per la Città motivo di vanto e di prestigio, oltre che luogo istituzionalmente deputato alla conservazione di un bene immateriale, ma egualmente prezioso: gli struggenti canti della Settimana Santa”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.