Condividi:

Nella città del Longano, uno temi di dibattito politico principale riguarda l’annosa questione del Ponte di Calderà, andato distrutto a seguito dell’alluvione del 22 novembre 2011, che sconvolse non pochi punti di Barcellona.

Sul tema l’attuale amministrazione guidata dal sindaco Roberto Materia, ha pensato di destinare i fondi stanziati per altre opere per dirottarli sulla realizzazione di quest’importante infrastruttura viaria, soprattutto in ottica di accelerare i tempi per la parte balneare di Barcellona. L’argomento ha suscitato non poche perplessità da parte dei consiglieri di opposizione, nel durante nei giorni scorsi Carmelo Cutugno del Partito Democratico ha espresso così il suo pensiero sulla vicenda innescata in questa fase di fine estate. “Ritengo surreale il dibattito politico che sta caratterizzando questi primi mesi di legislatura. Segnatamente, in merito alle opere pubbliche, non vi è chi non veda come ogni iniziativa va presa per realizzare il ponte di caldera’ – scrive in una nota Cutugno – anche a costo di compromettere qualche altra opera la cui realizzazione si trova ancora nel campo delle ipotesi e delle buone intenzioni. Se dopo tante promesse, purtroppo ci si è resi conto che la realizzazione del ponte sembra ancora un miraggio, fa bene il Sindaco a trovare risorse e soluzioni interne per affrontare e risolvere una problematica improcrastinabile. E’ giunto il momento in cui la politica affronti i problemi e cerchi di risolverli senza rinvii o tentennamenti.”

Nel dibattito si è inserito anche il gruppo politico ‘#noicisiamo’, il quale ritiene a suo giudizio, attraverso la nota a firma del suo coordinatore cittadino l’ex consigliere provinciale Salvatore Coppolino, che risulti, “sterile la polemica innescata dalla minoranza consiliare, circa il cambio di destinazione di alcune somme della cosiddetta legge “mancia”. Non si tratta di “un’estemporanea” del Nostro Sindaco, ma è il frutto di un confronto in seno alla maggioranza. Senza voler togliere la sovranità al consiglio comunale, non si riesce, nell’ immediato, ad individuare fonti diverse di finanziamento da destinare alla realizzazione del Ponte di Caldera’.

Infine, è in programma stasera la nuova seduta post-estate del consiglio comunale di Palazzo Longano, previsto per oggi anche l’ufficializzazione della surroga di Carmelo Giunta, primo dei non eletti nella lista Forza Barcellona, che sostituisce il posto lasciato libero nel civico consesso dal neo assessore Angelo Paride Pino.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.