Condividi:

Si è tenuta martedì sera l’inaugurazione della sede di “Gioventù Identitaria”, organizzazione giovanile, riferimento del Movimento Nazionale per la Sovranità.

Tanti i giovani che hanno risposto all’appello di costituire in città un movimento giovanile di impegno e di responsabilità che possa essere riferimento di istanze e bisogni, oltre che momento di programmazione e promozione del territorio.

Gioventù identitaria si sta diffondendo su tutto il territorio nazionale e proprio qualche settimana addietro, la giovane barcelpozzogottese Federica Aspa è stata nominata coordinatore provinciale; quest’ultima a seguito della scopertura della targa, simbolo del movimento, ha introdotto l’ inaugurazione, comunicando la nomina di Tindaro Di Pasquale a coordinatore cittadino, il quale ha ringraziato tutti i presenti e ha garantito impegno e dedizione a quello che ha definito “incarico di servizio” .

Emozionanti gli interventi dei presenti, tra cui Nino Munafò, responsabile cittadino del Movimento Nazionale, Gianluca Sidoti, assessore alle politiche giovanili del Comune di Barcellona PG e componente del Movimento Nazionale. Intenso e carico di passione l’ intervento di Mimmo Nania che ha augurato a tutti i giovani un impegno vero e concreto, ricordando i bei periodi trascorsi. Particolarmente commovente il ricordo della militanza fatto da Eugenio Torre.

Non è mancato il saluto del responsabile nazionale di Gioventù Identitaria, Brian Carelli , che ha inviato un messaggio ai presenti. I fondatori del nucleo di Barcellona Pozzo di Gotto sono: Tindaro Di Pasquale, Federica Aspa, Samuela Puliafito, Eleonora Pagano, Federica Nania, Francesco Costantino, Gianpiero Maio, Filippo De Pasquale, Dario Alizzi, Alessandro Marcini, Giorgio Speciale, Sharon Mazzeo, Anthony La Malfa

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.