Condividi:

Il ricordo di un amico del compianto studioso Prof. Pippo Labisi, scomparso nella giornata di ieri nella città del Longano. Ecco quanto scrive sul suo profilo il nostro collaboratore Alfredo Anselmo:

“Ciao caro amico Pippo Labisi!

Ho appreso con grandissima tristezza che da oggi non è più fra noi il Prof. Pippo Labisi. Storico, dialettologo, uomo di grande saggezza e cultura, catanese di origini ma novarese nel cuore, ha vissuto a Barcellona Pozzo di Gotto gran parte della propria vita.
In questi momenti davanti ai miei occhi scorrono i tantissimi momenti vissuti insieme a lui: i libri che mi ha donato corredandoli di forbite ed affettuose dediche, le chiacchierate rigorosamente in Gallo-Italico (entrambi innamorati pazzi della nostra Novara di Sicilia), l’organizzazione della serata in suo onore al PalaCultura in occasione della quale mi volle come addetto stampa dell’evento.
Ricordo con nostalgia il nostro viaggio in auto verso Catania, quando mi fece visitare la sua casa e mi portò con gioia al ristorante facendomi mangiare le “telline”.
La morte dell’amata moglie Maria lo aveva addolorato ma aveva reagito con la forza dell’ironia che lo contraddistingueva. Oggi l’ha raggiunta e si è ricomposta un’unione coniugale di estrema dolcezza”.
L’ultimo saluto domani, mercoledì 26 luglio 2017, presso il Duomo di Novara di Sicilia, “la terra del cuore” alla quale ha dedicato tantissimi libri, poesie, racconti, testi teatrali ed un Dizionario del Gallo-Italico più unico che raro. 

Infine il cordoglio dell’amministrazione comunale: “Uomo di grande professionalità, barcellonese di adozione, studioso illustre animato nel corso della Sua esistenza da una grande passione per la ricerca che lo ha condotto ad ottenere importanti riconoscimenti in ambito culturale. La Sua scomparsa lascia un grande vuoto nel tessuto culturale cittadino”.

La redazione è composta da uno staff qualificato, giovane ed intraprendente. Orientati all'informazione, accettano le sfide che quotidianamente si presentano.